nuova truffa onlineLa nuova truffa questa volta sta utilizzando Facebook per ingannare gli utenti e rubare i loro soldi. Falsi assistenti “aiutano” i clienti di Poste Italiane in chat ma è solo un altro tentativo di truffa che sembra andare spesso a buon fine per i cyber-criminali.

Attenti ai falsi assistenti di Poste Italiane che truffano tutti su Facebook!

Sono molti i clienti di Poste Italiane che si affidano alla pagina ufficiale Facebook per richiedere consigli e assistenza e i truffatori sono riusciti ad inserirsi anche lì. Accade sempre più spesso che alla richiesta di assistenza di un utente sia un contatto sconosciuto a rispondere spacciandosi per un dipendente di Poste Italiane. Il truffatore contatta in chat l’utente e riesce a raggirarlo richiedendo i dati sensibili che gli permetteranno di accedere al conto e derubare la vittima.

Una tecnica che, insieme al phishing, sta permettendo ai cyber-criminali di rubare i risparmi dei titolari di carte prepagate PostePay. I malfattori avevano già iniziato a sfruttare i Social da tempo per diffondere al meglio la truffa. WhatsApp, ad esempio, è stato molto utilizzato per diffondere SMS falsi tra gli utenti.

Leggi anche:  Poste Italiane ancora nel mirino di moltissimi truffatori, come difendersi

Facebook è il nuovo strumento prediletto da questi criminali. La piattaforma è sempre più utilizzata da inesperti che ingenuamente si affidano a false figure professionali che riescono a raggirarli.

Tra i dati solitamente richiesti vi è il Codice Fiscale che permetterà al truffatore di verificare che la vittima sia effettivamente intestataria di una carta PostePay e procedere fino ad aggiornare la Password, che permetterà di effettuare l’accesso al conto direttamente online. 

Dopo aver segnalato il nuovo tentativo di truffa, ricordiamo che è molto importante non fornire dati personali online. E’ opportuno rivolgersi a figure certe in caso di problemi o contattare il numero verde.