postepay truffeEcco qui un classico esempio di email phishing giornalmente ricevuta dai clienti di Poste Italiane. Email che riescono a creare problemi non indifferenti a titolari di carte prepagate PostePay!

L’email phishing continua a svuotare carte e creare problemi. Colpiti sempre i clienti di Poste Italiane

Gentile Cliente, Attenzione! Accesso bloccato.

L‘accesso al tuo servizio di Internet Banking è stato bloccato per motivi di sicurezza, poiché si è raggiunto il numero massimo di tentativi di accesso consentiti. Conferma il tuo conto.
NOTA: Se non compilare il modulo in 48 ore portera alla cancellazione dell’account.

Questo è il testo dell’email segnalata poche ore fa dai clienti di Poste Italiane, che oggi utilizzeremo al fine di fornire accorgimenti utili per evitare le truffe.
"Attenzione!!Accesso bloccato"

Gli errori grammaticali sono stati riportati di proposito perché costituiscono un accorgimento molto utile al fine di smascherare le truffe. Le email phishing, così come gli SMS e le varie fake news diffuse dai truffatori, contengono numerosi errori poiché digitati da hacker stranieri che hanno deciso di attaccare PostePay. La prepagata più utilizzata in Italia!

Leggi anche:  Postepay, da domani cambia un servizio fondamentale per tutti gli utenti

Il contenuto del messaggio potrebbe creare qualche sospetto, soprattutto se soliti effettuare acquisti online ma ciò non deve ingannarvi.

L’immagine in alto vi mostrerà la voce “Conferma il tuo conto” evidenziata di blu. Si tratta di un link che darà il via alla truffa se cliccato dall’utente. Per confermare il conto vi richiederanno di inserire i dati di accesso, che saranno inviati direttamente ai truffatori. E’ cosi che potranno ottenere facilmente i vostri risparmi.

E’ importante non fidarsi di comunicazioni del genere e non farsi allarmare dalla minaccia finale contenuta in questo tipo di email. Nessun conto verrà eliminato e Poste Italiane non comunica ai suoi clienti problemi relativi al loro conto tramite email. In questi casi è fondamentale non cliccare sul link presente ed eliminare il messaggio senza fornire le proprie credenziali.

Le truffe online si stanno divulgando sempre di più e utilizzano i mezzi più disparati per colpire gli utenti ma un po’ di attenzione può permettere di tutelare il proprio conto.