Amazon dice la sua sui troppi resi

Tutti conoscerete Amazon, la piattaforma di e-commerce più famosa al mondo. I servizi che offre sono davvero convenienti. Uno su tutti è il servizio Prime, che permette di ricevere un pacco in pochi giorni e senza costi aggiuntivi per la spedizione.

La scorsa settimana molti utenti si sono lamentati di essere stati bannati dall’azienda a causa dei “troppi resi”. Successivamente a questa notizia altri utenti hanno dichiarato di essere stati bannati, senza sapere però quanti resi avessero causato l’eliminazione dell’account. Ora sembra che l’azienda voglia concedere una seconda possibilità.

 

Amazon offre una seconda opportunità agli utenti bannati per i troppi resi

In seguito alle lamentele di moltissimi utenti bannati per i troppi resi, l’azienda ha dedicato una pagina sul proprio sito ufficiale per consentire a questi utenti di parlare con il customer care. Sembra che Amazon voglia offrire una seconda possibilità, alcuni utenti infatti potrebbero essere riammessi alla piattaforma.

Leggi anche:  Amazon: arrivano tanti nuovi codici sconto sui prodotti Dodocool e Koogeek

Molti utenti in seguito a questa vicenda, si sono chiesti quale sia la soglia da non dover superare per essere espulsi dalla piattaforma. Amazon ha fatto sapere che la chiusura dell’account è una procedura molto rara, non legata al numero di pacchi resi, ma ad una condotta di abuso del servizio. La stessa ha anche sottolineato che prima di chiudere un account, vengono sempre inviate due e-mail di avviso.

L’azienda di Jeff Bezos si è dichiarata disposta ad eseguire un’ulteriore verifica per gli utenti coinvolti. È possibile contattare il customer care direttamente dalla pagina che la piattaforma ha messo a disposizione. Gli utenti bannati possono decidere in che modo comunicare con l’azienda, tramite e-mail oppure telefonicamente.