Huawei ha recentemente svelato i suoi nuovi dispositivi di punta, il Mate 10 ed il Mate 10 Pro. Mentre gli smartphone sono ancora da testare ampiamente negli  scenari di vita reale, i risultati della prova della fotocamera sono, già, emersi.

Davvero sorprendenti i risultati raggiunti dal nuovo Huawei Mate 10 Pro

Il popolare DxOMark ha voluto testare il Mate 10 Pro, rimanendo entusiasti dai risultati ottenuti in termini di fotocamera. Fondamentalmente, l’azienda ha assegnato un punteggio totale di 97 punti, si tratta, di un solo punto in meno rispetto al Google Pixel 2. È interessante notare che avendo raggiunto tale punteggio, il Huawei Mate 10 Pro è riuscito a superare il Galaxy Note 8 di Samsung e l’iPhone 8 Plus di Apple. Inoltre, DxO ha conferito al Mate 10 Pro un punteggio di 100 per la parte fotografica e 91 per il video. Comparativamente, il Pixel 2 aveva segnato rispettivamente 99 e 96.

In particolare, per il punteggio e l’analisi dei sensori fotografici dello smartphone, gli ingegneri di DxOMark acquisiscono e valutano oltre 1500 immagini di prova e più di 2 ore di video in ambienti controllati da laboratorio ed in scene naturali interne ed esterne. “Il Huawei Mate 10 Pro eccelle per la fotografia in cui si ottengono un sotto-punteggio fenomenale di 100 punti, corrispondente al sotto-punteggio fotografico attualmente più alto, quello del Samsung Galaxy Note 8. I suoi punti di forza riguardano le ottimi esposizioni, in particolare nelle condizioni indoor, l’ottima apertura focale, che produce un effetto bokeh blando, ma bello, con pochi artefatti ed un’eccellente performance automatica”.

“Il Huawei Mate 10 Pro è anche un performer molto capace nella modalità video, riuscendo ad ottenere un punteggio video di 91. L’autofocus è veloce e preciso, con buone capacità di monitoraggio e livelli generalmente bassi di rumore “, osserva DxOMark nel suo rapporto. Il Mate 10 Pro ha ottenuto punteggi molto alti per la sua esposizione ed il contrasto, il colore e l’autofocus, sia per le foto che per i video, battendo il Pixel 2 per quanto riguarda i ritratti in bokeh, i rumori, gli artefatti e lo zoom. Tuttavia, DxOMark ha anche affermato che il Mate 10 Pro può talvolta mostrare instabilità nell’esposizione, durante la ripresa di immagini consecutive e manufatti, a volte visibili, riguardanti scatti con tema il cielo.

Leggi anche:  Huawei non è convinta del nuovo Galaxy Note 9 e prende in giro Samsung

Ma nel frattempo, sembra che il Google Pixel 2 dovrà affrontare una forte concorrenza della rivale Huawei e del suo ultimo top di gamma. Parlando di macchine fotografiche, il Mate 10 Pro mette in scena una configurazione a doppia camera, posta sul retro, progettata in collaborazione con Leica. La configurazione include una combinazione di un sensore RGB da 12 megapixel ed un sensore monocromatico da 20 megapixel con apertura f / 1.6, ottica Leica e dual flash LED. Le funzioni di configurazione della dual-camera comprendono lo zoom 2X, senza perdita, il rilevamento di fase e l’autofocus laser, oltre alle capacità di registrare video in 4K.