android

L’exploit individuato per riuscire a violare il protocollo WPA2, lo abbiamo riportato in quest’articolo, porta ad indicare anche ad un grave problema per tutti gli smartphone con sistema operativo Android.

Il problema al Wi-Fi porta gravi problemi anche in Android

Se non avete seguito la vicenda, vi ricordiamo che nella mattinata di oggi, alcuni hacker sono riusciti a sfruttare un exploit per violare il protocollo WPA2. In questo modo, qualsiasi router WiFi (che sfrutta tale protocollo) è a rischio.

In seguito allo scalpore iniziale, stanno iniziando a circolare notizie sempre più precise ed approfondite. L’utilizzo di krack, il nome assegnato al modo per violare WPA2, porta ad un problema più generale.

Da un punto di vista teorico tutti i dispositivi sono a rischio, ma, a quanto pare, il maggiore riguarda gli smartphone/tablet con Android.

Leggi anche:  Qual è lo smartphone più mal funzionante? Uno studio dice sia iPhone 6

Sfruttando Krack, ponendosi nelle immediate vicinanze del dispositivo che si vuole colpire, è possibile sottrarre dati personali, indirizzare la navigazione web verso pagine con malware, indurre l’utente ad installare virus e altro ancora.

Gli smartphone più a rischio sono quelli con installata una delle versioni più recenti di Android, a partire dalla 6.0. Stando alle ultime informazioni, gli hacker affermano essere colpiti oltre il 41% dei dispositivi attualmente in commercio.

Al momento non è possibile risolvere l’exploit autonomamente, saranno necessarie apposite patch che lo sviluppatore/rivenditore dovrà rilasciare direttamente.