Il protocollo WPA2, che protegge la maggior parte dei nostri router è stato ufficialmente violato. Una grave falla nella sicurezza ha permesso ad una serie di hacker di accedere a qualsiasi modem che utilizza tale tipo protocollo.

Il protocollo WPA2 è stato violato, a rischio tutti i nostri modem

In rete esistono decine e decine di guide che vi promettono, teoricamente, di scoprire la password di un qualsiasi tipo di WiFi. Abbiamo scritto teoricamente, proprio perchè, a meno che non siate esperti del settore, difficilmente riuscirete a farlo.

In questi giorni, tuttavia, un gruppo di hacker è riuscito nell’impresa di violare il protocollo crittografico WPA2. Questi, per chi non lo conoscesse, è il protocollo che protegge tutti i router WiFi, se non proprio tutti, la maggior parte.

La falla è stata scoperta a titolo dimostrativo, con l’intenzione di mettere in allarme la comunità mondiale e correre ai ripari. Sfruttando l’exploit, però, sarà possibile catturare tutto il traffico dati tra PC e router, ma sopratutto sarà possibile scoprire la chiave WPA per accedere alla linea.

Leggi anche:  WiFi Direct: cos'è e come si usa questa funzionalità quasi sconosciuta

Lo United States Computer Emergency Readiness Team, con un comunicato inviato ad oltre 100 organizzazioni, ha annunciato che nella giornata odierna spiegherà nel dettaglio come gli hacker siano riusciti a violare il protocollo.

La situazione è seria, il WPA2, sebbene abbia oltre 10 anni, è ad oggi il protocollo più utilizzato al mondo. Per dimostrare il tutto, gli hacker hanno realizzato krack, uno strumento che permette di intercettare i dati scambiati tra PC e router. Ci teniamo a sottolineare l’exploit è stato sfruttato solo ed esclusivamente a scopo informativo. Maggiori dettagli verranno diffusi nella giornata odierna, noi saremo in prima linea per informarvi.