Fortnite e università
Fortnite e università

Negli Stati Uniti, tra le università di tutto il paese c’è sempre stata una forte competitività, soprattutto a livello di sport. Che sia baseball, football, basket o altro, ogni anno ci sono i campionati appositi. Sono sia un buon modo per alzare il nome dell’ateneo, sia per gli aspiranti professionisti un buon modo per farsi notare dagli scout delle squadre di alto livello. I tempi cambiano, e oltre a questi sport più tradizionali, si sono aggiunti quelli legati agli eSports. Essendo relativamente giochi nuovi, ci sono da fare tutte le squadre e qualche università ha ben pensato di offrire qualche sconto sulla retta se si è in grado di giocare.

Divertimento e studio

Si tratta della Ashland University in Ohio la quale è alla febbrile ricerca di giocatori in grado di reggere il ritmo dei livelli competitivi. La nuova squadra si andrà ad aggiungere a quelli degli altri giochi. League Of Legends, Overwatch, Counter-Strike GO e Rocket League.

Normalmente, l’ammissione al programma della scuola, compreso di vitto e alloggio, è di 31,284 dollari a prezzo pieno. Prezzo neanche così alto rispetto ad altri atenei del paese. In ogni caso, il programma garantirebbe 4,000 dollari di sconto. Certo, non un incentivo abbastanza grande da spingere una persona a scegliere l’università solo perché si giocare a Fornite, ma in altri casi potrebbe invece essere un valore aggiunto.

Il capo degli allenatori delle squadre degli eSports ha rilasciato un comunicato: “Fortnite si rivolge sia al pubblico di base che al pubblico occasionale. Siamo entusiasti di fornire questa piattaforma per i giocatori che vogliono mostrare le loro abilità in uno spazio più competitivo. Fortnite facilita un ambiente che consente ai giocatori di essere creativi, innovare e mostrare la loro padronanza delle loro abilità.