L’aggiornamento di stato è stata la svolta in casa Facebook per la maggior parte della sua esistenza. Le persone, però, si stanno allontanando dall’uso dei social media. Non lo utilizzano più per condividere brevi dichiarazioni o pensieri. Ultimamente infatti, gli utenti lo utilizzano per condividere articoli, video e meme. La prima risposta di Facebook a questa tendenza è stata quella di aggiungere sfondi colorati agli aggiornamenti di stato, nel tentativo di rendere l’esperienza utente ancora più accattivante e coinvolgente. In queste ore, Facebook ha lanciato una nuova funzionalità chiamata “Lo sapevi”, con la speranza che il tweak consenta agli utenti di condividere maggiormente cosa pensano e fanno.

Facebook sviluppa nuove funzioni per invertire il trend negativo

Whatsapp facebook instagram

La funzione è nascosta sotto un questionario del profilo, in cui gli utenti rispondono a domande semplici e sciocche su se stessi. Le loro risposte vengono poi condivise direttamente sul loro profilo. È evidente che Facebook sta cercando di convincere i suoi utenti a condividere più informazioni personali tramite la piattaforma.

Facebook deve evolversi per soddisfare le mutevoli tendenze del modo in cui le persone utilizzano i social network. L’idea di rispondere a delle domande ricorda molto l’App tbh, che Facebook ha acquisito nell’Ottobre di quest’anno. Tuttavia, il successo di tbh è stato costruito sulla risposta di domande relative agli amici.

Leggi anche:  WhatsApp: arriva una nuova truffa per rubare la password di Facebook

Facebook ha invertito la formula e l’ha riportata agli utenti stessi. Il dilemma moderno cui devono far fronte molte applicazioni di social media è come evolvere la propria piattaforma. Ciò consentirebbe agli azionisti ed agli inserzionisti di poter continuare a guadagnare ed investire. E’ necessario non dimenticare gli utenti che hanno reso possibile questo successo.

Anche se l’azienda di Mark Zuckerberg gode ancora di ottima salute (2 miliardi di utenti mensili), sarebbe sciocco pensare che sia immune dal calo di interesse degli utenti. Twitter sta affrontando le stesse difficoltà di cambiamento. Sta cercando, quindi, di venire incontro ai bisogni degli utenti. Il tempo dirà se questa nuova funzionalità porterà risultati positivi per il social network.