Apple iPhone X
iPhone X sarà la base di partenza per la prossima generazione di smartphone Apple

La lineup di Apple per il 2018 potrebbe essere composta da tre differenti modelli. La base di partenza dovrebbe essere il nuovo iPhone X che ha rapito il cuore degli utenti della mela. I tre modelli dovrebbero essere tutti caratterizzati da un display OLED presentato in varie dimensioni, 5.8″, 6.1″ e 6.5 pollici.

Questa ipotesi arriva direttamente dall’analista Ming-Chi Kuo della KGI Securities. Secondo le ipotesi raccolte, tutti e tre i modelli adotteranno il design full screen e la TrueDepth Camera per lo sblocco del terminale tramite il riconoscimento del viso.

In particolare il modello più piccolo tra i tre sarà dotato di una densità di pixel per pollice pari a 458 PPI. Per ottenere tale risultato, la risoluzione stimata dovrebbe attestarsi sui 1125×2436 pixel. La versione da 6.5 pollici invece potrebbe far registrare una densità di pixel compresa tra 480 e 500 PPI, mentre la versione intermedi dovrebbe attestarsi su cifre comprese tra i 320 e i 330 PPI.

Kuo però ipotizza anche un’altra soluzione. Apple potrebbe dotare il modello da 6.1 pollici di un classico display LCD e di una risoluzione più modesta. Questo permetterebbe di contenere i costi e puntare alla fascia medio alta del mercato lasciando agli altri modelli il ruolo di top di gamma. In questo modo potremmo avere la seconda generazione di iPhone X, affiancata da iPhone X Plus e magari un iPhone 8S.

Leggi anche:  Apple punta tutto su iPhone X e taglia la produzione di iPhone 8