facebook Talk

Sui Facebook, specialmente nei gruppi segreti, spopolano i cosiddetti profili fake, ovvero utenze dietro la quale non si nasconde la persona che compare nell’immagine del profilo. Per creare un profilo fake il meccanismo è tutto sommato semplice, basta prendere una foto profilo random da un altro iscritto, salvarla, aggiungere qualche informazione ed il gioco è fatto. Tutto troppo facile e finalmente anche il social di Mark Zuckerberg se n’è accorto.

In India il fenomeno sembra essere diffuso oltre e più che in Italia, a discapito soprattutto delle donne (proprio come qui da noi). Facebook ha messo mano al suo bagaglio di conoscenze in campo di sicurezza ed ha quindi introdotto quattro nuovi strumenti con cui rendere impossibile il furto della foto profilo.

A grandi linee possiamo descrivere l’azione preventiva in quattro punti:

  1. Impossibilità di far girare foto profilo attraverso chat su Messenger o commenti su Facebook
  2. Impossibilità di taggare utenti non amici nei commenti all’immagine
  3. Divieto assoluto di fare screenshot attraverso l’applicazione (funzione questa disponibile per ora solo ed esclusivamente sui device Android)
  4. Introduzione di un bordo blu come cornice dell’immagine profilo ed introduzione di un piccolo scudo per segnalare la protezione della foto.

In questo modo, secondo gli sviluppatori, la deriva degli iscritti fasulli dovrebbe arginarsi a scanso di una sicurezza sempre maggiore per i veri frequentatori del social.

Come specificato queste norme saranno ora disponibili solo in India, ma è possibile che in caso di buona riuscita il social decida di esportare tali strumenti anche in Italia ed in Europa.