snapdragon 820

Snapdragon 820 è il prossimo chip high-end di casa Qualcomm, che andrà a sostituire l’attuale top di gamma Snapdragon 810, un chip purtroppo afflitto da gravi problemi di surriscaldamento che ha causato non pochi problemi a Qualcomm e soprattutto agli smartphone che lo montano.

Secondo le ultime informazioni trapelate in rete, lo Snapdragon 820 potrebbe essere il chip della rinascita per Qualcomm: dopo il fiasco dello Snapdragon 810, l’azienda si è messa duramente a lavoro per questo nuovo chip, e ha divulgato i primi dettagli ufficiali riguardo le performance grafiche e il nuovo processore d’immagine (ISP).

Sfortunatamente Qualcomm non ha ancora rilasciato dichiarazioni riguardo la CPU posta all’interno dello Snapdragon 820, quindi non sappiamo ancora la frequenza di clock e la quantità di core utilizzata. Il chip comunque sarà il primo di Qualcomm ad essere dotato di un core a 64 bit interamente disegnato dall’azienda, che andrà a pensionare la serie di Cortex A utilizzata finora.

GPU Adreno 530

Adreno-530-GPU-details

Qualcomm ha dichiarato che l’Adreno 530 dello Snapdragon 820 riuscirà a fornire performance grafiche migliorate fino al 40%. La nuova GPU dunque si discosta molto dall’Adreno 430 dello Snapdragon 810. Questo miglioramento delle performance va di pari passo con un abbassamento del 40% della potenza utilizzata, permettendo dunque alla GPU di girare molto più velocemente risparmiando energia.

L’Adreno 530 supporta inoltre le nuove API OpenGL ES 3.1 e l’Android Extension Pack, e non manca ovviamente la retrocompatibilità con le OpenGL 2.0. Parlando invece di video, la nuova GPU dello Snapdragon 820 supporta display fino alla risoluzione 4K e 60 fps, oltre ad essere in grato di eseguire stream via wireless a 30 fps 4K.

Leggi anche:  Qualcomm Snapdragon 845 è stato annunciato ufficialmente, ecco il nuovo SoC

Adreno-530-GPU-details (1)

Spectra Image Processor

Qualcomm-Spectra-ISP-840x446

 

Il nuovo processore di immagine Spectra di Qualcomm permette di ottenere una qualità delle immagini nettamente migliore. Si tratta di una dichiarazione alquanto vaga, ed è per questo che Qualcomm ha mostrato un’immagine che mostra le differenze (che potete vedere qui sopra). Il nuovo ISP è in grado di catturare immagini in maniera molto più dinamica, oltre a supportare multi-camere e opzioni fino a tre sensori in lavorazione contemporaneamente. Lo Snapdragon 820 supporta fotocamere fino a 25 megapixel, con la registrazione dei video alla risoluzione massima fino a 30 fps.

In conclusione questo Snapdragon 820 sembra sulla carta una netta evoluzione rispetto al suo predecessore. Dettagli importanti come la CPU e il numero dei core restano ancora un mistero, e possiamo solo sperare che Qualcomm non ripeterà gli stessi errori compiuti con il top di gamma 2015. In ogni caso l’azienda è convinta che non sarà questo il caso, anche se alcune notizie emerse in passato ci fanno pensare al contrario.