Uno dei giochi più attesi dell’anno è senza alcun dubbio Hogwarts Legacy, il capitolo dedicato alla scuola di magia e stregoneria più famosa del mondo arriverà a Febbraio su Next gen e PC per poi approdare anche su Old gen ad Aprile, l’action RPG risulta davvero atteso dai fan che da decenni aspettano un gioco davvero ben fatto dedicato al capolavoro della Rowling.

In attesa del suo rilascio ufficiale, sono però stati distribuiti i requisiti di sistema per la versione PC che mostrano un gioco non troppo esigente dal lato CPU e GPU però decisamente più affamato dal punto di vista della RAM, vediamoli insieme.

 

I requisiti per PC

Requisiti minimi

  • Target: 720p @ 30 FPS, qualità bassa
  • OS: Windows 10 64 bit
  • CPU:
    • Intel Core i5-6600
    • AMD Ryzen 5 1400
  • RAM: 16 GB
  • GPU:
    • NVIDIA GeForce GTX 960 4 GB
    • AMD Radeon RX 470 4 GB
  • DirectX: DX12
  • Archiviazione: 85 GB, HDD (SSD preferibile)

Requisiti consigliati

  • Target: 1080p @ 60 FPS, qualità alta
  • OS: Windows 10 64 bit
  • CPU:
    • Intel Core i7-8700
    • AMD Ryzen 5 3600
  • RAM: 16 GB
  • GPU:
    • NVIDIA GeForce GTX 1080 Ti
    • AMD Radeon RX 5700 XT
    • Intel Arc A770
  • DirectX: DX12
  • Archiviazione: 85 GB, SSD

Requisiti ultra

  • Target: 1440p @ 60 FPS, qualità Ultra
  • OS: Windows 10 64 bit
  • CPU:
    • Intel Core i7-10700K (3,80 GHz)
    • AMD Ryzen 7 5800X (3,80 GHz)
  • RAM: 32 GB
  • GPU:
    • NVIDIA GeForce RTX 2080 Ti
    • AMD Radeon RX 6800 XT
  • DirectX: DX12
  • Archiviazione: 85 GB, SSD

Requisiti ultra 4K

  • Target: 2160p @ 60 FPS, qualità Ultra
  • OS: Windows 10 64 bit
  • CPU:
    • Intel Core i7-10700K (3,80 GHz)
    • AMD Ryzen 7 5800X (3,80 GHz)
  • RAM: 32 GB
  • GPU:
    • NVIDIA GeForce RTX 3090 Ti
    • AMD Radeon RX 7900 XT
  • DirectX: DX12
  • Archiviazione: 85 GB, SSD

Un’altra conferma è che il gioco avrà come sistema antipirataggio il famoso software Denuvo, molto pesante da gestire per il PC ma allo stesso tempo quasi impossibile da violare per gli hacker che intendono distribuire il gioco in versione pirata.

Articolo precedenteMulte auto, nel 2023 il Governo ha bloccato gli aumenti previsti
Articolo successivoSIM Swap, come riconoscere la nuova truffa
Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.