Xiaomi, 13 Ultra, Qualcomm, Leica, camera-phone

Xiaomi si sta specializzando della realizzazione di flagship che possono vantare il titolo di veri e propri cameraphone. Ad inizio anno, il produttore ha presentato il 12S Ultra, un device caratterizzato da un comparto fotografico di assoluto livello.

Adesso, iniziano ad emergere le prime indiscrezioni riguardanti il suo successore. Il device, molto probabilmente, prenderà il nome Xiaomi 13 Ultra e sarà anch’esso un cameraphone. Anche questo modello sarà realizzato in collaborazione con Leica per garantire una qualità fotografica superiore.

A pubblicare i primi dettagli sul device ci ha pensato il noto leaker Digital Chat Station. Stando a quanto emerso fino ad ora, il nuovo Xiaomi 13 Ultra sarà caratterizzato da un comparto fotografico composto da quattro ottiche. Il sensore principale invece avrà dimensioni da 1 pollice, così come sul predecessore.

 

Xiaomi 13 Ultra si preannuncia un camera-phone senza eguali grazie alla collaborazione tecnica di Leica e a soluzioni all’avanguardia

Questa soluzione permetterà di catturare più luce durante gli scatti e migliorare la qualità generale della foto. Inoltre, sembrerebbe che l’ottica potrà contare sulla stabilizzazione effettuata da un gimbal interno.

Inoltre, tutte e quattro le ottiche saranno abbinate ad un sistema di autofocus PDAF (Phase detection autofocus) con tecnologia dToF (Direct Time-of-Flight). Entrambe queste soluzioni permetteranno di migliorare nettamente la gestione dell’immagine in fase di scatto per ottenere fotografie sempre perfette.

Il debutto dello Xiaomi 13 Ultra non è ancora stato ufficializzato. Quasi certamente, lo smartphone top di gamma arriverà qualche tempo dopo la presentazione della famiglia, così come avvenuto per la generazione precedente.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche tecniche, per il display ci aspettiamo la presenza di un pannello AMOLED con bordi sottilissimi di appena 1,61 mm e frame laterale in metallo. Il SoC sarà certamente lo Snapdragon 8 Gen 2 affiancato da memorie RAM LPDDR5x e storage interno UFS 4.0. Non mancherà la ricarica rapida che potrebbe anche ampiamente superare 120W di potenza.

Articolo precedenteRed Magic 8 Pro, la scheda tecnica completa è da paura
Articolo successivoOnePlus, in arrivo una tastiera meccanica in collaborazione con Keychron
Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger