L’azienda di Cupertino pochi giorni fa ha presentato la nuova famiglia di iPhone 14, come ogni anno l’evento di presentazione della nuova gamma ha fatto molto “rumore” e i meme sugli iPhone 14 stanno letteralmente riempiendo il web.

blank

Dire semplicemente che costa di più o che è uguale all’anno scorso non basta, in questa recensione vi racconteremo l’iPhone 14, il più piccolo della nuova famiglia. Quali sono le differenze reali rispetto l’anno scorso e chi dovrebbe acquistare questo smartphone secondo noi, ve lo spieghiamo di seguito.

Design e materiali:

Non ci sono altri modi per dirlo, iPhone 14 esteticamente è identico al 13, le dimensioni e il peso sono uguali. Un corpo molto leggero, circa 170 g, facile da maneggiare e destreggiare anche con una sola mano. Il frame è interamente in alluminio, quindi al tatto è leggermente più economico rispetto al fratello maggiore 14 Pro, che ha il frame in metallo.

blank

Il comparto fotografico presenta 2 fotocamere poste in diagonale, nella classica isola quadrata dai bordi arrotondati. Sempre sull’isola posteriore troviamo la luce LED e un piccolo microfono. Il logo cromato posto sulla scocca posteriore, dona quell’aspetto minimal ed elegante unico dei dispositivi Apple. Le colorazioni di quest’anno effettivamente sono molto interessanti, abbiamo: blu, viola, mezzanotte e RED che sostiene la Global Fund nella lotta al COVID-19. Il modello dai noi in prova è il Galassia (bianco).

Display e prestazioni:

Stesso corpo non sempre significa stesso schermo, ma a questo giro sì. iPhone 14 ha un display Super Retina XDR da 6.1 pollici, identico all’anno scorso, ma pur sempre un bellissimo pannello dai colori brillanti e neri profondi. Peccato manchi ancora la tecnologia Pro Motion.

blank

Ambito prestazioni, non aspettatevi di trovare nuovi super poteri sotto al telaio dell’iPhone 14, abbiamo lo stesso processore Apple Bionic A15 dell’anno scorso, ma quest’anno lavora ad un core in più. Questo significa che è più potente? Sì, ma la differenza è così minima che un utente medio a occhio nudo non vede la differenza tra il 13 e il 14.

Tuttavia diamo a Cesare quel che è di Cesare, la RAM mette su i muscoli rispetto l’anno scorso e sale a 6 GB. Anche qui se non portiamo lo smartphone a condizioni limite è difficile vedere la differenza con il 13, ma l’upgrade c’è stato e non ci lamentiamo.

blank

Anche la batteria è cresciuta un po’, passando dai 12,41 Wh dell’anno scorso, ai 12,68 Wh di quest’anno. Nell’aspetto pratico questo si traduce con un’autonomia aumentata di circa 1 ora. Mentre la ricarica veloce rimane invariata, Apple rispetto ai concorrenti Android ancora adotta sistemi di ricarica veloce “lenti”, perdonate il giro di parole, ma si sa, finche la casa di Cupertino non è pienamente soddisfatto di una sua tecnologia, non la lancia sul mercato.

Comparto fotografico:

Se dobbiamo parlare di novità, l’unica che troviamo in ambito video è la modalità “Azione” che consente di registrare video super stabili, questa tecnologia “croppa” l’immagine del sensore per avere un effetto “gymbal”, ma attenzione serve un’ottima illuminazione perché funzioni. Altrimenti le immagini risulteranno buie e piene di rumore. Non basta che sia giorno, vi dovete trovare letteralmente all’aperto in piena luce. Se siete curiosi di vedere un test di come funziona, guardate la nostra recensione video su YouTube.

blank

Per il resto nulla da ridere, iPhone continua ad affermarsi come camera-phone di eccellenza, dopotutto c’è un motivo se gli smartphone della Apple sono tra i più richiesti dai Content Creator, dunque non mi soffermo ulteriormente su questo aspetto.

blank

Software:

Circa una settimana dopo della presentazione della nuova famiglia 14, è stata presentata anche la nuova iOS 16, che ahimè, attualmente presenta ancora diversi bug. Nulla di grave o inusabile, sull’iPhone 14 Pro è già disponibile l’aggiornamento … che punta a migliorare questi piccoli bug, nella recensione del Pro vi parleremo più approfonditamente di questo argomento.

blank

Altra novità è la “Crash Detection” la modalità che in caso di incidente stradale, chiama automaticamente i soccorsi se non rispondete entro 10 secondi. Ovviamente è una modalità che dovete sperare di non usare mai (tocchiamo ferro), ma c’è da dire che la stessa funzione, già presente sugli Apple Watch, ha salvato molte vite. Quindi è una cosa in più che non fa male, anzi è ben apprezzata.

Conclusioni e prezzo:

Probabilmente da alcune nostre parole può sembrare che sconsigliamo l’acquisto del nuovo modello iPhone 14, ma non è così ed è così allo stesso tempo, ci spieghiamo meglio. iPhone 14 è un ottimo dispositivo, sotto tutti i punti di vista, ma se vi state aspettando la rivoluzione rispetto l’anno scorso, rimarrete molto delusi.

Infatti se avete iPhone 13, ma anche 12 o 11 Pro, state fermi, non conviene passare al nuovo iPhone 14. Spesso potete trovare offerte sull’iPhone 13 Pro che costa uguale o poco di più rispetto a lui e comunque avete una camera in più che non fa mai male.

blank

Conviene passare ad iPhone 14 se siete di quelle persone che gli smartphone li usano per anni, allora ha senso comprare l’ultimo modello, in previsione di altri 5 o 6 anni di utilizzo (che i dispositivi Apple vi consentono di fare).

Ultima nota dolente il prezzo, non ci sono modi diversi per dirlo, la nuova famiglia iPhone 14 ha un costo elevato, sarà per il cambio della valuta, sarà per il periodo storico che stiamo vivendo o sarà per una questione di marketing, non ve lo sappiamo dire, ma sicuramente i prezzi hanno avuto un visibile rialzo rispetto l’anno passato.

Potete acquistare iPhone 14 nelle seguenti configurazioni:

iPhone 14

1.029,00 €
8.3

Design e materiali

9.5/10

Camera

9.5/10

Autonomia

9.0/10

Software

7.5/10

Prezzo

6.0/10

Pro

  • Modalità Crash Detection
  • RAM maggiorata

Contro

  • Prezzo alto
Articolo precedenteDeadpool 3: il grande ritorno di Hugh Jackman nei panni di Wolverine
Articolo successivoRecensione Soundcore Space A40: auricolari di fascia media, ad un prezzo competitivo