Nel mondo del web si sa, il numero di pericoli a cui bisogna prestare attenzione è pressoché impressionante, i tentativi di truffa e di attacco hacking sono alti e ogni giorno si corre il rischio di caderne vittima, basta infatti aprire una mail sbagliata, un SMS poco legittimo oppure scaricare un software poco sicuro per rischiare di vedere la propria privacy andare in frantumi o peggio i propri risparmi nel conto corrente.

Uno dei pericoli maggiormente presenti è il phishing, metodica fraudolenta che porta il lettore a consegnare con l’inganno dati sensibili come anagrafiche o codici di accesso ai propri conti bancari, con conseguenze indubbiamente devastanti.

Generalmente il phishing sfrutta come messa in scena delle realtà molto rappresentate in modo da acquistare rapidamente la fiducia della vittima, un esempio sono le false comunicazioni da parte di enti autorevoli oppure falsi avvisi da parte del mondo delivery, cibo o pacchi legati all’acquisto indipendentemente.

 

La nuova mail truffaldina che circola in Italia

La nuova mail di phishing che sta colpendo l’Italia riguarda proprio il mondo della consegna a domicilio dei propri acquisti, quest’ultima avvisa l’utente della mancata consegna di un pacco a causa dell’impossibilità di firmare la ricevuta di consegna, dopodiché invita la vittima a inserire alcuni dati per il futuro tentativo di consegna effettuando la procedura presso un apposito link cliccabile.

Quel link rimanda con tutta probabilità ad una falsa area clienti dove vi verranno chiesti svariati dati sensibili con la scusante di dover riconfermare per ricevere il proprio pacco, dati che poi verrebbero utilizzati contro di voi per derubarvi o per portare via la vostra identità, con un danno a dir poco devastante.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.