netflix pubblicità

Netflix sta pensando di portare gli annunci pubblicitari sulla piattaforma di streaming. Data la situazione (la società continua a perdere abbonati), sta anche esplorando la possibilità di introdurre un nuovo tipo di abbonamento supportato dalla pubblicità.

Come Deadline ha spiegato giovedì, il co-CEO di Netflix Ted Sarandos ha confermato che gli annunci stanno arrivando, ma la società non è ancora sicura di come li lancerà. C’è la possibilità di introdurre una società pubblicitaria interna, ovviamente, o collaborare con altre aziende per trasformare gli annunci in realtà.

Secondo quanto riferito, ha incontrato Google, NBCUniversal e Roku per discutere di potenziali partnership di vendita di annunci e marketing.

Il piano, ha rivelato, è quello di creare “un ingresso abbastanza facile nel mercato, su cui costruiremo e itereremo per rendere Netflix una destinazione sicura ed economica per gli utenti. Quello che faremo per primo non è rappresentativo di quello che sarà il prodotto alla fine.”

Ancora nulla di definito

La società è rimasta dubbiosa sul fatto di possedere la propria agenzia pubblicitaria. “Se diventerà così importante la pubblicità, è ovvio il fatto di voler avere il controllo“, ha detto.

In teoria, questo tipo di abbonamento supportato dalla pubblicità non avrebbe alcun impatto su nessuno degli abbonamento esistenti. Ma chiunque abbia utilizzato un servizio di streaming negli ultimi anni sa come funzionano gli annunci, è improbabile che vedano questa notizia come un qualcosa di positivo.

Ci sarebbe una piccola possibilità di crescita all’interno del mondo dello sport, come il baseball. Molti esperti infatti credono che ci sia un significativo “spazio per crescere” in questo settore.

Nel frattempo Netflix continua a ridurre il suo personale. Secondo quanto riferito, i 300 posti di lavoro tagliati seguono un round di licenziamento di circa la metà rispetto a maggio di quest’anno.

FONTEuproxx.com
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it