tempesta solare

Una delle forme più potenti di tempesta solare, un’espulsione di massa coronale (CME), si verifica quando il Sole emette una nuvola di particelle cariche e fluttuazioni elettromagnetiche.

Questa CME, che ha iniziato a colpire la Terra ieri, è stata rilasciata dalla superficie del Sole l’11 marzo a circa 373 miglia al secondo, accompagnata dal lampo di un brillamento solare.

Secondo lo Space Weather Prediction Center degli Stati Uniti, la tempesta è stata classificata come evento G2 sulla scala G a cinque punti, in cui G1 è il più debole e G5 il più grave.

In un post pubblicato ieri, hanno aggiunto: “Si prevede che le condizioni di disturbo continueranno per tutto il giorno e fino a domani”.

Una tempesta G2, hanno spiegato gli esperti, può causare lievi fluttuazioni della rete elettrica, interferenze con le operazioni dei satelliti in orbita terrestre bassa e l’interruzione dei segnali radio ad alta frequenza alle latitudini più elevate.

Un’aurora boreale mai vista prima

“Il campo magnetico piuttosto sporadico in questa tempesta solare sta davvero interrompendo le bande. Il passaggio a frequenze più basse potrebbe aiutare. Sono meno colpiti dalle tempeste solari, specialmente sul lato notturno della Terra”.

Secondo lo Space Weather Prediction Center degli Stati Uniti, la tempesta è stata classificata come evento G2.

L’effetto più evidente del CME, tuttavia, è arrivato nel modo in cui ha potenziato l’aurora boreale e australis, gli spettacoli di luce naturale generati quando le particelle del vento solare eccitano gli atomi nell’atmosfera superiore della Terra, facendoli brillare.

L’aurora forma tende di luce che seguono le linee del campo geomagnetico e appaiono in diversi colori a seconda di quali atomi vengono eccitati.

I due gas primari nell’atmosfera terrestre sono l’ossigeno, che emette una luce verdastra, e l’azoto, che appare in tonalità di blu, rosa e viola.

Come ha evidenziato il dottor Skov, sono state osservate straordinarie esibizioni auroreali in luoghi come Australia, Norvegia, Scozia e Svezia.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it