batterie auto elettriche inverno

Perché le prestazioni delle batterie agli ioni di litio nelle auto elettriche, nelle e-bike e nei telefoni cellulari diminuiscono a basse temperature, e cosa si può fare al riguardo?

Durante la carica e la scarica delle batterie avviene un processo elettrochimico che è significativamente influenzato dalla temperatura ambiente. In quasi tutte le tecnologie delle batterie, questo processo funziona meglio a temperature comprese tra 10 e 25 gradi Celsius. A temperature più basse, il fluido elettrolitico diventa più viscoso, aumentando la resistenza interna. Ciò rende (temporaneamente) inutilizzabile una parte della batteria.

Questo è noto a chiunque abbia mai portato il cellulare in una tasca esterna durante lo sci: nonostante sia completamente carico al mattino, il dispositivo segnala improvvisamente  batteria scarica e si spegne. La maggiore resistenza interna suggerisce che la batteria è già scarica.

Ma che dire delle auto elettriche? Con le temperature invernali, devi fare i conti con tempi di ricarica più lunghi e un recupero più debole. Poiché contemporaneamente aumenta il consumo di energia dovuto al riscaldamento dell’abitacolo, la portata effettiva si riduce, di solito tra il 10 e il 30 percento.

Ecco alcune soluzioni pratiche

Una misura pratica per mantenere l’autonomia in inverno è parcheggiare il veicolo nel garage. Ha anche senso preriscaldare l’auto mentre è ancora collegata alla rete elettrica. Questo è già possibile oggi nella maggior parte delle auto tramite l’app corrispondente. Se questa funzione non è disponibile, è possibile ridurre i consumi riscaldando l’abitacolo in modalità ricircolo. Se per te è importante una lunga autonomia, anche in inverno, potresti prendere in considerazione l’acquisto di una pompa di calore particolarmente efficiente dal punto di vista energetico.

È più facile con e-bike o e-scooter dove le batterie possono essere rimosse. Se puoi, dovresti portare la batteria nella stanza calda subito dopo la corsa. Una volta raggiunta la temperatura ambiente, può iniziare la ricarica. Per alcune bici sono presenti anche delle guaine in neoprene che rallentano il raffreddamento della batteria durante il tour.

Se riponi la tua e-bike in cantina, dovresti assicurarti che la batteria abbia un livello di carica medio: uno stato di carica troppo alto accelera l’invecchiamento della batteria, uno stato di carica troppo basso può portare a una scarica profonda irreparabile durante periodi più lunghi di conservazione.