la casa di carta

La popolare serie “La casa de papel” continuerà nel 2023 con uno “spin-off” che vedrà come protagonista il personaggio di Berlino, interpretato nella fiction dall’attore Pedro Alonso.

“Per capirne la fine bisogna partire dall’inizio. Nel 2023 arriva lo ‘spin-off berlinese’, lo ha annunciato la piattaforma Netflix in una pubblicazione sui social, accompagnata da immagini del personaggio e con un messaggio in cui ha indicato che l’universo de “La casa di carta” continuera’, non e’ finita sicuramente qui” .

La notizia coincide con la premiere questo venerdì 3 dicembre degli ultimi cinque episodi della sua quinta stagione, in cui verrà risolto il colpo alla Banca di Spagna.

Come hanno avanzato i creatori della serie durante la conferenza stampa, gli episodi saranno carichi di “adrenalina e molti colpi di scena” ma approfondiranno anche l’aspetto più “sentimentale ed emotivo” del Professore, Denver, Lisbona, Stoccolma e il resto della banda.

La storia prima del finale

Mancano solo cinque capitoli a La Casa de Papel per raggiungere la sua conclusione finale e ci sono ancora un gran numero di trame e fronti aperti.

La domanda più importante a cui bisogna rispondere è come finisce la rapina alla Banca di Spagna. La situazione è critica e non è affatto chiaro che la band possa ottenere l’oro, che ora sembra che non sia la cosa più importante visto che le cose stanno precipitando.

Cosa accadrà nella rapina alla Banca di Spagna?

La morte di Tokio, il narratore degli eventi e uno dei personaggi più amati, è un duro colpo per la band, che praticamente non si era ripresa dall’esecuzione di Nairobi per mano di uno spietato Gandía, anch’egli morto.

Da quanto si poteva vedere nel quinto capitolo, poco prima della pausa, l’unico che assiste alla morte di Tokio è Rio, che non arriva in tempo per salvarla. Gli altri sentono solo la grande esplosione delle granate che Tokio usa per uccidere la squadra di Tamayo, quindi devono ancora sapere che il loro leader ha perso la vita.