google

Google sta reprimendo la capacità dei negazionisti del cambiamento climatico di fare soldi e di diffondere disinformazione attraverso la pubblicità.

La società ha dichiarato giovedì che non consentirà più la visualizzazione della pubblicità accanto a “contenuti che contraddicono il consenso scientifico consolidato sull’esistenza e le cause del cambiamento climatico“. Google vieterà anche le pubblicità che negano la realtà del cambiamento climatico.

La politica, che entrerà in vigore il mese prossimo, si applica a qualsiasi contenuto su YouTube e altre piattaforme Google che fa riferimento “al cambiamento climatico come una bufala o una truffa“, così come le negazioni che “le emissioni di gas serra o le attività umane contribuiscono al cambiamento climatico”.

Abbiamo sentito direttamente da un numero crescente di nostri partner pubblicitari ed editori che hanno espresso preoccupazione per gli annunci che vengono pubblicati insieme o promuovono affermazioni inesatte sui cambiamenti climatici“, ha affermato Google nel suo annuncio giovedì. “Gli inserzionisti semplicemente non vogliono che i loro annunci vengano visualizzati accanto a questo contenuto. E gli editori e i creatori non vogliono che gli annunci che promuovono queste affermazioni appaiano sulle loro pagine o sui loro video”.

Un piano per eliminare i contenuti associati

Negli ultimi anni, le grandi aziende tecnologiche hanno dovuto affrontare pressioni crescenti per contribuire maggiormente alla lotta contro il cambiamento climatico, compresa l’azione contro la disinformazione legata al clima sulle loro piattaforme. Ma come hanno dimostrato in passato alcune delle grandi piattaforme, l’attuazione coerente di una politica dopo che è stata annunciata tende ad essere la parte più impegnativa.

Facebook il mese scorso ha annunciato i propri sforzi per combattere la disinformazione sul clima, inclusa una sovvenzione di 1 milione per supportare il controllo dei fatti di false affermazioni sul clima.

Google ha anche lanciato diversi prodotti all’inizio di questa settimana per aumentare la consapevolezza degli utenti sul tema del cambiamento climatico, inclusa una nuova impostazione in Google Maps che mostra agli utenti il ​​percorso più ecologico.