vanguard

La beta multigiocatore di Call of Duty: Vanguard e’ gia’ disponibile al download, e Activision ha deciso di rendere gratuito alcuni weekend per mostrare in anteprima la sessione di multiplayer.

Nonostante questo sono stati segnalati una valanga di report contro l’uso di cheat. Questo significa che le difese dei server di gioco, o il gioco stesso, e’ gia’ stato compromesso.

Molti video di tendenza che stanno facendo scalpore ultimamente mostrano chiaramente l’utilizzo di cheat come aimbot e God Mode in una partita multiplayer di Vanguard beta. Dopo che il giocatore viene eliminato una seconda volta, la prospettiva killcam dell’altro giocatore mostra l’ovvio uso dei cheat. Grazie all’utilizzo di questi trucchi, l’hacker può semplicemente tenere premuto il grilletto mentre la sua arma scatta avanti e indietro tra diversi bersagli che altrimenti non sarebbe stato in grado di rilevare facilmente.

E’ stato promesso un nuovo software anti-cheat

Un post è stato condiviso su Reddit all’interno di uno dei subreddit Vanguard che mostrava una riproduzione della clip di gioco andata in onda alla fine della partita. Ovviamente cio’ ha suscitato l’ira di molti giocatori, ma anche interesse per quelli che hanno deciso di provare le cheat a pagamento.

Raven Software e Activision hanno affermato in precedenza che Warzone avrebbe ottenuto un nuovo sistema anti-cheat quando si sarebbe verificata l’integrazione di Vanguard, ma non era stato specificato se Vanguard stesso avrebbe beneficiato della tecnologia aggiornata.

“Inoltre, come precedentemente confermato, la mappa del Pacifico di Warzone verrà lanciata con un nuovo sistema anti-cheat per PC”, ha affermato Activision in un post sul blog in precedenza. “Raven sta attualmente mettendo alla prova il sistema e lo sta testando in modo completo, quindi siamo entusiasti di averlo pronto il primo giorno quando verrà rilasciata la nuova esperienza Warzone”.