monete-rare-da-collezione-50-euro-oro-serie-fauna-arte

Non esistono solo monete rare che, dopo tanti anni, ora sono ricercate dai collezionisti esperti. Nel mondo della numismatica le sorprese sono sempre dietro l’angolo insieme a grandi possibilità d’investimento e, perché no, anche di guadagno. Infatti, tra le monete rare ne esiste una realizzata solo ed esclusivamente per diventare una moneta da collezione. Scopriamo insieme di che si tratta.

 

Monete rare: ecco la 50 euro oro Età Contemporanea Serie Fauna nell’Arte

Oggi, in questo articolo, vi parleremo di una delle monete rare realizzate appositamente perché faccia parte di quelle da collezione. La si riconosce subito dal taglio, che non è di certo uno tra quelli di comune circolazione, e dal motivo per cui è stata coniata.

Partendo dal taglio, si tratta di una delle monete rare da collezione di 50 euro, prodotta completamente in oro. Segue poi il valore commemorativo di questa speciale moneta. In sostanza vuole omaggiare l’arte contemporanea raffigurando uno dei simboli della Repubblica Italiana con un animale, tra i più amati al mondo, il cavallo.

 

Caratteristiche della 50 euro oro Serie Fauna nell’Arte

Vediamo ora le caratteristiche che ci permettono di riconoscere, tra le monete rare da collezione, la 50 euro oro Serie Fauna nell’Arte. Sul dritto della moneta troviamo una donna che rappresenta l’Italia trionfante in tutta la sua giovinezza. Si tratta di un particolare che si trova nell’Aula di Montecitorio, realizzata dall’artista Giulio Aristide Sartorio.

Sul rovescio, invece, motivo per cui come altre monete rare fa parte della Serie Fauna nell’Arte, ecco un cavaliere che agita, trionfante, la bandiera tricolore. Anche questo è un particolare che si trova nell’Aula di Montecitorio.

monete-rare-50-euro-oro-serie-fauna-arte

Questa moneta è stata coniata nel 2016 e la sua tiratura è di 900 esemplari. Venduta sul sito ufficiale del Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano, sezione numismatica, era confezionata in un prezioso astuccio. Il suo valore di vendita, all’ora, era di 740 euro. Oggi si può trovare tranquillamente a 1.000 euro, quasi 300 euro in più rispetto al suo valore precedente.