WIND: mega multa da 480.000 euro per la famosa compagnia telefonica

Voi vi starete chiedendo: “Cosa avrà mai fatto un operatore con così tanta fama, per ricevere una sanzione tanto grave?” Ebbene, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha punito WindTre per aver violato l’art. 3 del Regolamento UE n. 2015/2120 e dell’art. 4, comma 1, lettera b della delibera n. 348/18/CONS. In parole semplici, ha ostacolato la sottoscrizione dell’offerta Absolute in tecnologia FTTH che non include il modem. Come se non bastasse, il gestore ha proposto un’offerta simile Super Fibra che non include i costi del terminale.

WIND: l’operatore devia gli obblighi imposti

La falla dell’operatore si è presentata nel momento in cui WindTre ha proposto due offerte FTTH sottoscrivibili online: Super Fibra con modem incluso e Absolute senza modem incluso. Di lì a poco, gli utenti che hanno provato a firmare la seconda promo, si sono ritrovati davanti ad uno strano messaggio: “L’offerta WindTre Absolute FTTH è disponibile, per tutti i dettagli e per sottoscrivere il servizio chiama il numero gratuito 800996464“.

Ciò ha allarmato l’AGCOM il quale è corso in soccorso degli utenti constatando per giunta che WindTre ha “limitato l’esercizio del diritto degli utenti finali di utilizzare apparecchiature terminali di loro scelta per l’accesso a Internet non garantendo l’effettiva fruibilità dell’offerta Absolute in tecnologia FTTH e non formulando, per ciascuna delle edizioni on line dell’offerta Super Fibra, comprensiva del modem, un’offerta corrispondente senza apparecchiatura terminale che non ne includa i relativi costi“.

Il risultato? Una mega sanzione di 480.000 euro che deve essere pagata entro 30 giorni dalla notifica. Altrimenti è possibile prendere l’atto davanti al TAR del Lazio entro 60 giorni.