Michelin

Michelin ha un programma che prevede lo stop alle emissione di CO2 nei suoi stabilimenti entro il 2050. Nel frattempo sta mettendo in atto la strategia delle 3 P: persone, pianeta e profitti. Una coesione che non fa bene solo all’ambiente, ma anche alle tasche sia dell’azienda che dei clienti. Ecco i dettagli.

 

Una strategia vincente, quella di Michelin

Michelin ha una strategia vincente, quella delle 3 P:

  1. pianeta: attenzione all’ecosostenibilità cercando, attraverso alcuni step programmati, di raggiungere le emissioni zero entro il 2050. Ora l’obbiettivo per Michelin è ridurre immediatamente le emissioni di CO2 dei suoi stabilimenti almeno del 50%;
  2. persone: aumentando del 40% il contenuto di materie prime ecosostenibili nei suoi prodotti, non solo aiuta a rendere un mondo più salubre, ma permette anche ai clienti di risparmiare sugli acquisti. Nuove tecnologie infatti porteranno Michelin a realizzare pneumatici in grado di ridurre i consumi delle auto e di conseguenza le emissioni. Una nuova linea, dopo i pneumatici senza camera d’aria, si chiamerà e.Primacy e sarà ecosostenibile per i Suv. Pilot Sport EV invece garantirà alte prestazione alle auto elettriche sportive e saranno 100% CO2 Neutral;
  3. profitti: scegliendo la via dell’ecologia e delle emissioni zero non solo si fa bene all’ambiente, ma si riducono i costi di produzione. Da sempre l’arte del riciclo è la migliore garanzia di risparmio. E il risparmio in un’azienda è la principale fonte di guadagno.

Un bellissimo obbiettivo quello di Michelin e anche alquanto ambizioso. Sicuramente la sua esperienza e i forti investimenti porteranno l’azienda a raggiungere i risultati prefissati. Sono già molte le aziende che si stanno impegnando su questo fronte. Addirittura la Spirit Srl riciclando le batterie salvandole dalla discarica salva anche l’ambiente. Senza tener conto poi delle case automobilistiche che in questi anni stanno trasformando le linee produttive sostituendo le vecchie motorizzazioni con l’elettrico.

Il futuro sembra essere green, ce lo auguriamo tutti così come se lo augura anche Michelin con la sua strategia delle 3 P.

 

VIAVia