clubhouseEra appena lo scorso dicembre quando il mondo ha accolto la nascita di Clubhouse, il social che avrebbe dovuto rivoluzionare, per l’ennesima volta, il mondo dei social. Il principio dietro Clubhouse è quello delle stanze, all’interno delle quali si potevano distinguere tre figure; lo speaker, ovvero “l’intrattenitore” l’ascoltatore e il moderatore.

Il lancio, bisogna ammetterlo, è stato col botto; per un certo periodo si è davvero pensato che questo nuovo social potesse diventare un nuovo colosso dei media. A contribuire al successo anche del social anche il metodo di accesso, per poter entrare a far parte di Clubhouse infatti è necessario ricevere un invito da parte di un utente che ne fa già parte.

Clubhouse: quale futuro aspetta il social network?

 

Tuttavia a distanza di appena qualche mese le cose sembrano drasticamente diverse. L’euforia nei confronti del social infatti si è rapidamente dissipata e anche le stanze che fino a qualche tempo fa erano piene di utenti adesso sembrano completamente abbandonate. In questo genere di casi fare previsioni è sempre difficile, le cose potrebbero cambiare da un giorno a l’altro e anche un semplice aggiornamento con una piccola feature potrebbe far esplodere nuovamente l’amore per il social network.

Quel che è certo però sono i dati sulle nuove iscrizioni; Nel mese di marzo i download dell’applicazione dono letteralmente crollati, registrando un -69,4%. Adesso l’unica speranza per la compagnia è che l’apertura del social anche a gli utenti Android possa causare un ritorno di fiamma, allo stato attuale delle cose però il social media non ha oltre speranze di superare l’estate.