blank

Stranger Things è in assoluto una delle serie più attese dall’inizio della pandemia da Covid. La notizia dell’interruzione delle riprese, proprio al loro inizio, ha devastato i fan che invece speravano in un ritorno celere anche per consolarsi dal periodo non certo semplice che si stava affrontando lo scorso anno.

Purtroppo non sono giunte buone notizie fin da subito: la quarta stagione prevedeva infatti per la prima volta un cambio nell’ambientazione, che fino a quel momento si era limitato alla fittizia cittadina di Hawkins, nell’Indiana (USA). L’intento era infatti di spostare parte delle riprese in un territorio che fosse consono ad una prigione russa, ossia la Lituania. Il tutto per proseguire la storyline dell’uomo rinchiuso nella cella e mostrato alla fine della terza stagione, che potrebbe essere Hopper.

L’iniziativa non è stata però premiata dalle circostanze, che hanno invece costretto la produzione ad interrompere la lavorazione, a ritirare tutti i mezzi già trasportati lì e a rinunciare allo spostamento del cast verso la Lituania.

Tutto questo ha rallentato enormemente le riprese della nuova stagione, che hanno avuto avvio a fine estate e che potrebbero non essersi ancora completate.

Uno dei protagonisti, però, si è lasciato sfuggire alcune affermazioni che potrebbero suggerire quando potremo sperare l’arrivo della quarta stagione.

Stranger Things 4, Finn Wolfhard svela che la stagione potrebbe non arrivare entro l’anno

Nonostante tutto il tempo trascorso, i fan dovranno tenere ancora duro e pazientare prima della quarta stagione. L’interprete di Mike Wheeler, Finn Wolfhard, ha infatti dichiarato che i nuovi episodi dovrebbero sbarcare su Netflix nel 2022, a oltre 2 anni di distanza dal debutto della terza stagione.

Una notizia devastante che però al momento non ha ottenuto conferme ufficiali dalla piattaforma di streaming. Non possiamo che attendere ulteriori informazioni dal set e dai protagonisti, sperando in buone notizie.

VIAObserver