Xiaomi, Mi Car, Automotive, vettura elettrica 2

Xiaomi, come ben sappiamo, rappresenta ormai da anni un colosso nel mondo degli Smartphone. Quest’ultimo, non a caso, rientra fra i 5 produttori più grossi al mondo, sfidando dunque ogni giorni marchi come Apple, Samsung e Huawei. Pochi giorni fa, però, Xiaomi, nel corso dell’evento online Mi Mix Fold, ha annunciato ufficialmente il proprio ingresso nel mondo automotive e delle auto elettriche. 

Lei Jun, presidente e attuale CEO dell’azienda, dirigerà dunque la nuova divisione che, di fatto, si occuperà principalmente di mobilità elettrica. Xiaomi partirà in questa direzione con un investimento inziale di ben 1.5 miliardi di dollari ma con la previsione di investirne altri 10 nei prossimi 10 anni. In una recente nota dell’azienda, dunque, si apprende quanto segue:

“Il consiglio di amministrazione ha deciso di avviare il business dei veicoli elettrici intelligenti. La società creerà una consociata interamente controllata per gestire il nuovo business. Xiaomi spera di offrire veicoli elettrici intelligenti di qualità per consentire a tutti di vivere in maniera intelligente sempre e ovunque”

Xiaomi annuncia il suo ingresso nel mondo automotive: ecco cosa aspettarci

Secondo alcune indiscrezioni emerse dopo l’evento, Xiaomi potrebbe quindi collaborare con Great Wall Motors per assemblare i suoi veicoli. Il gruppo Cinese, però, non è l’unico a volersi espandere in questa direzione; ZTE Corp e Huawei Technologies hanno infatti già espresso la volontà di realizzare veicoli elettrici nel corso dei prossimi anni anche se, nel caso di Huawei, l’azienda ha annunciato voler realizzare dei primi veicoli entro la fine del 2021. Che tutto ciò rappresenti una svolta per il mondo delle auto elettriche?