Amazon, clienti, lavoro, sciopero

Il sito di e-commerce più famoso in tutto il mondo è senza alcun dubbio Amazon, la piattaforma di Jeff Bezos vanta una platea di utenti a dir poco irraggiungibile, con milioni di ordini che vengono banditi tutti i giorni.

In questo tipo di mercato, dove ci sono molti utenti ovviamente abbiamo anche molti soldi, cosa che indubbiamente attira anche chi i soldi vuole portarli a casa in modo illecito, stiamo parlando sostanzialmente dei truffatori e degli hacker, i quali, resisi conto dell’impossibilità di attaccare direttamente il sito di e-commerce, in quanto protetto da km di firewall e crittografie impenetrabili, hanno cambiato target, puntando agli utenti, decisamente più sguarniti e dunque vulnerabili, con l’obbiettivo di appropriarsi del loro account ove sono contenute le carte di credito registrate.

Phishing dietro l’angolo

Ovviamente i truffatori, per cercare di portarvi via le credenziali d’accesso, sfruttano tutte le armi a loro disposizione, prima fra tutte il phishing, che attraverso lo sfruttamento indebito del nome di Amazon, cerca di indurre chi legge a consegnare inavvertitamente i dati importanti.

Proprio in conformità con questo modus operandi, in rete sta circolando una nuova mail di phishing scritta appositamente:

La mail in questione, avvisa di un ipotetico ordine ricevuto, il quale ovviamente, non esistendo, spingerà chi ci casca a cliccare per verificare sul link, il quale vi rimanderà ad un sito fasullo dove le vostre credenziali di accesso, verranno rubate in pochi secondi, con esisti alquanto scontati.

Il consiglio è sempre lo stesso, avere occhio scettico e ricordare che Amazon usa mail decisamente più perfezionate.