Xiaomi Mi 11 ProI telefoni Xiaomi si sono presi la loro bella fetta di mercato dopo il report sui dati di vendita diffusi alla fine del 2020. Il nuovo anno è iniziato ed a quanto pare nel migliore dei modi dopo le ultime promesse in merito alla capacità delle fotocamere ed al nuovo sistema incredibile per la ricarica a distanza senza fili.

Sempre sul fronte batteria si è aperto da qualche giorno un nuovo paragrafo che segnerà la storia dei dispositivi della casa madre hi-tech cinese più famosa al mondo. Scopriamo insieme che cosa conta di fare con il suo Mi 11 Pro e le novità che ne verranno al seguito.

 

Xiaomi MI 11 Pro sarà mostruoso: ecco il nuovo comparto energetico ed il sistema di ricarica

Il tallone d’Achille dei device mobili sono le batterie. In oltre un decennio la tecnologia è rimasta la stessa senza grossi stravolgimenti per quel che concerne il fattore autonomia. Le cose potrebbero drasticamente cambiare sia con l’avvento dei Mi Air Charge sia per le anticipazioni tecniche fornite alla vigilia dello Xiaomi MI 11 Pro.

Secondo quanto riportato, l’inedito dispositivo potrà contare su una doppia batteria con una tecnologia ereditata dalle auto elettriche che consentirà di avere diversi giorni di autonomia con una singola carica. La tecnologia in uso è del tipo dual-cell con una capacità totale che sfiorerà i 5.000 mAh contro i 4.600 mAh del modello Standard. Due elementi collegati in parallelo garantiranno così maggiori performance sul medio termine di utilizzo.

Il sistema garantirà al contempo una velocità di ricarica doppia tramite apposito alimentatore. Spunta l’ipotesi dei 120 W di potenza di picco per il sistema di ricarica che per la componente wireless si fermerebbe ad un rispettabile valore di 50 W tramite apposito pad che, dobbiamo ricordalo, non è incluso nel box di vendita così come il caricabatterie.