blank

Il lettore di impronte digitali sul tuo dispositivo Android o Mac ti ha mai deluso? Probabilmente ti sei chiesto perché lo schema non mi riconosce al primo tentativo? Che cosa sto facendo di sbagliato? Non preoccuparti, ti spiegheremo perché accade e qual è il modo corretto per usarlo.

Sebbene sia vero che i sensori delle dita sono dispositivi biometrici molto sensibili, a volte possono fallire. Questo accade perché le nostre tracce “possono consumarsi al punto da diventare inaffidabili”.

Alcune attività che implicano il lavoro con le mani in aria possono svolgere un ruolo. Oltre a manipolare determinati materiali come olio, adesivi e persino sporco. In effetti, questi fattori possono scaricare gradualmente le nostre impronte. Anche quando pratichiamo attività fisiche come il sollevamento pesi e l’arrampicata senza protezione, senza guanti, stiamo indirettamente influenzando le nostre impronte digitali.

Quindi come impediamo ai dispositivi Android o Mac di non riconoscere le nostre impronte digitali?

Sulla base di quanto sopra, l’opzione migliore sarebbe quella di tenere le mani pulite e proteggere i tuoi modelli digitali. Tuttavia, se non puoi farlo perché il tuo lavoro dipende dallo sporcarti spesso le mani. Quindi, considera le seguenti informazioni:

Usa il dito medio come impostazione predefinita

Sebbene sia raro, è una delle migliori opzioni, perché non viene utilizzato così spesso né riceve gli stessi danni del pollice o dell’indice. Si consiglia di utilizzare questo modello su smartphone Android “che hanno il lettore di impronte digitali sul retro o il pannello Touch ID su Mac”.

Usa i lati delle dita

Se vuoi continuare a usare il pollice come impostazione predefinita. La raccomandazione qui è di usare i lati delle dita invece dei cuscinetti. Questa opzione è ideale “per telefoni con lettori di impronte digitali montati lateralmente su smartphone Android”.

Programma sullo stesso dito

Questa opzione, come la precedente, ti consente di continuare a utilizzare il dito di tua scelta per sbloccare il cellulare. Quello che devi fare è “programmare più volte sullo stesso dito con Android o macOS in un periodo di tempo”. Ciò consente al sistema di riconoscere, oltre all’impronta digitale, segni e cicatrici, ovvero il sensore apprenderà tutti i dettagli del tuo dito.

Pertanto, le opzioni di cui sopra impediscono il guasto del lettore di impronte digitali sul tuo dispositivo Android o Mac. Tuttavia, questo funzionerà fintanto che è qualcosa di comodo per te. Se metti in pratica questi suggerimenti, dicci come va e quanto è stato utile per te.