WhatsApp messaggi vocali

Una nuova funzione potrebbe risolvere uno dei problemi atavici di questa applicazione: l’eccessivo ingombro di spazio sulla memoria del telefono.

Si tratterà di una sorta di archivio complessivo di tutti i media, i documenti e i contenuti presenti nelle varie chat, che così saranno raggruppati in un’unica sezione e potranno essere rapidamente individuati ed eventualmente eliminati.

La sezione prenderà il nome di Storage User, e sarà operativa nelle prossime versioni rilasciate dagli sviluppatori.

WhatsApp, arriva lo Storage User: ecco come funzionerà

Quante volte vi è capitato di pensare che l’applicazione occupassero troppo spazio nella memoria del vostro telefono? Sebbene non rappresenti una soluzione definitiva come invece è stata trovata in altre applicazioni, prima fra tutte Telegram – che si avvale dell’archiviazione dei file su un cloud, da cui è possibile scaricarli nuovamente senza problemi anche dopo aver svuotato la cache è liberato spazio – di certo bisogna apprezzare questo primo passo della Facebook Inc. nel risolvere uno degli storici problemi dell’app.

Dopo aver dunque offerto agli utenti la possibilità di silenziare le chat per sempre, anziché per un anno (come avveniva prima), nell’ultima versione rilasciata, ora è il turno di introdurre lo Storage User.

Avere a colpo d’occhio tutti i contenuti sparsi nelle varie conversazioni, attive e non, consentirà di individuare rapidamente eventuali doppioni o i contenuti verso cui non si ha più interesse. In questo modo, si potrà discernere quali si desidera preservare e quali eliminare, e di conseguenza ridurre il peso in termini di spazio occupato dall’app di messaggistica più usata al mondo.