WhatsApp: profili rubati e truffati migliaia di utenti con un nuovo metodo

WhatsApp è l’applicazione di riferimento per contattare tutte le persone possibili nel più breve tempo disponibile. Questa piattaforma è stata in grado di rivoluzionare il mondo proprio dal punto di vista delle telecomunicazioni, le quali adesso sono molto più dirette. La nota applicazione è peraltro la più scaricata al mondo e non detiene alcun tipo di rivale alle sue spalle che possa in qualche modo superarla in seguito.

Ci sono tante funzioni disponibili che rendono il tutto ancora più armonioso per il pubblico, anche se qualcuno continua a lamentarsi di alcune situazioni. Sono state tante infatti questa settimana le lamentele in merito ad alcuni messaggi che stanno arrivando tramite catene di Sant’Antonio per mettere in difficoltà gli iscritti. Spesso si tratta di truffe che mirano ad accedere ai vostri conti o magari semplicemente a spillarvi dei soldi senza che ve ne accorgiate.

 

WhatsApp: chiedono una ricarica Postepay ai vostri contatti dopo avervi rubato l’immagine del profilo

Durante gli scorsi giorni molti utenti hanno segnalato il ritorno di una truffa ormai già vista nel panorama WhatsApp. Stiamo parlando di quella dell’immagine del profilo, la quale consiste nel rubare la foto dell’account di una persona a caso per poi continuare nella truffa.

Avvenuto il furto dell’immagine, ecco che viene creato un nuovo account fake che finge di impersonare il malcapitato. In seguito, con un trucco che non abbiamo ancora ben inquadrato, i malfattori riusciranno a risalire alla rubrica della persona derubata. Ad alcuni contatti di questa verrà poi è richiesta una ricarica Postepay, fingendo un’emergenza e soprattutto fingendo di essere la persona nell’immagine. State quindi molto attenti e non fidatevi assolutamente di tecniche del genere.