Con l’ultimo aggiornamento di Windows 10 è stato eliminato per sempre ed in modo irreversibile il plug-in Adobe Flash Player. Gli aggiornamenti proposti dal colosso aggiungono nuove funzionalità molto utili, migliorano le prestazioni generali e molto altro.

Il nuovo aggiornamento proposto in questi giorni è noto però per un aspetto diverso, ovvero la completa eliminazione del tanto utilizzato e vecchio plug-in Adobe Flash Player. Scopriamo di più in merito.

 

Addio Adobe Flash con il nuovo aggiornamento a Windows 10

I pacchetti dell’aggiornamento sono disponibili per tutte le versioni di Windows supportate dal proprio device. Attualmente, l’aggiornamento può essere scaricato solo tramite l’Update Catalog quindi per installazione manuale, ma Microsoft ha già affermato che verrà distribuita anche attraverso altri canali. Fra questi rientra ovviamente anche Windows Update, probabilmente dopo che Flash Player avrà raggiunto la fine del supporto il 31 dicembre 2020.

Questo plug-in è stato fondamentale nel corso degli anni per la visualizzazione di contenuti multimediali, l’esecuzione di ricche applicazioni Internet e lo streaming di audio e video. E’ inoltre da notare che chi installa il pacchetto KB4577586 manualmente sul proprio sistema non avrà modo di disinstallarlo.

Verranno rimosse infatti tutte le API e le informazioni precedenti tramite Adobe Flash Player. Se si rivuole utilizzare il plug-in dopo averlo eliminato, l’unica soluzione sarà reinstallare completamente il sistema operativo, quindi svolgendo una completa formattazione del proprio device. Che ne pensate? Siete d’accordo che quella fatta dall’azienda sia la scelta migliore? soprattutto per una funzionalità che recentemente in pochi hanno richiesto. Lo scopriremo sicuramente più avanti.