blank

Uno dei temi sempre caldi quando si parla di navigazione online è sicuramente quello inerente la privacy dell’utente che si collega alla rete, essa infatti dovrebbe di norma essere garantita al cento per cento, ma in pratica ciò non è sempre fattibile, dipende tutto da molti fattori, alcuni interni alla macchina che state usando per connettervi, altri alla rete a cui siete connessi ed il modo in cui vi connettete ed altri legati alla pagina a cui siete collegati.

Ovviamente col passare degli anni e in seguito all’enorme integrazione del web con la vita personale di ognuno di noi, il garantire la privacy è diventato uno snodo fondamentale del mondo digitale, molti utenti infatti tengono tanto a essere sicuri di non avere occhi indiscreti a osservare i propri dati.

Se quindi volete navigare in modo sicuro e tranquillo con al consapevolezza di avere la privacy messa al sicuro, eccovi alcuni consigli molto utili.

Ciò che voi potete fare per tutelare la vostra privacy

Partiamo dalle basi, innanzitutto il computer, esso deve essere sempre aggiornato alle ultime versioni del sistema operativo, dal momento che ogni versione introduce miglioramenti di sicurezza che minano la possibilità da parte di terzi di sfruttare falle del sistema operativo per spiarvi.

Una volta assicurati dunque che la vostra macchina è aggiornata all’ultima versione passiamo alla questione browser, innanzitutto se navigate in modo normale senza software particolari, assicuratevi che ogni pagina che visitate goda del certificato https, il quale sta ad indicare uno standard di sicurezza elevato grazie a chiavi di crittografia aggiornate.

Dopodiché, andando oltre la questione navigazione normale, passiamo a modalità più stealth per così dire, se infatti volete restare molto più anonimi, vi consigliamo di sfruttare la navigazione in incognito di Google, la quale non lascia impronte del vostro passaggio, essa infatti impedisce il salvataggio di cookie e la comunicazione di altri dati.

Se non vi accontentati e volete un tasso di privacy ancora più elevato per non dire assoluto, arriviamo alla copertura del vostro indirizzo IP, ottenibile sfruttando il browser Tor, una versione modificata di Firefox che consente al vostro IP di rimbalzare su una serie di nodi prima di arrivare alla source richiesta, ciò fornisce un particolare cifratura rendendolo impossibile da rintracciare.