In questi ultimi mesi i tentativi di truffe telefoniche sono aumentati in maniera esponenziale, grazie all’intervento di diversi fattori. Innanzitutto, il periodo della quarantena ha permesso la produzione e diffusione di software per truffare gli utenti e inoltre, il fatto che le persone si trovavano a casa garantiva un target più ampio. Di conseguenza è importante per tutti prestare attenzione a tutte le chiamate ricevute sulla propria linea telefonica, in particolare a quelle con il numero oscurato, selezionando attentamente quelle a cui rispondere.

Se dei numeri anonimi vi chiamano spesso senza che siate nelle condizioni di conoscere il numero, non preoccupatevi, ci sono svariati modi per venire a sapere chi si nasconde dall’altra parte senza rischiare di cadere in qualche truffa.

 

Ecco le modalità per scoprire chi si nasconde dietro un numero anonimo

La modalità più veloce e semplice è senza dubbio la consultazione del proprio tabulato telefonico. Si tratta di un’operazione di pochi minuti, ma che sarà estremamente efficace. Per metterla in pratica vi basterà contattare il vostro operatore; altrimenti accedendo alla vostra area personale online dovreste poter accedere a tutte le informazioni.

Ma ci sono anche altre modi per quelli più disperati: uno di questi prevede l’attivazione e configurazione della deviazione delle chiamate, grazie ad un software esterno da installare. Si chiama Whooming è ed un servizio semplice e veloce che vi consentirà di deviare le chiamate in entrata sulla vostra utenza telefonica e di visualizzare nei tabulati i numeri e le chiamate ricevute.

Altrimenti, se non vi fidate di servizi esterni come questo, oppure vi risulta impossibile installare applicazioni di terze parti, per problemi di sicurezza o di memoria sul vostro smartphone, potete semplicemente rivolgervi al servizio Override presso il vostro operatore. Si tratta di un servizio a pagamento, anche abbastanza costoso da usare solo se avete estrema necessità di scoprire la numerazione anonima che prova a contattarvi.

Invece, per problemi più seri vi invito a rivolgervi senza indugio alle autorità competenti per sporgere regolare denuncia e consentire lo svolgimento delle indagini da parte della polizia postale.