Falster 3 è uno degli smartwatch più completi attualmente in circolazione. E’ leggero, comodo ed è ricco di funzionalità, ma ha bisogno di essere migliorato dal punto di vista software.

Design

I prodotti SKAGEN si sono sempre distinti per il loro aspetto minimale ma raffinato. L’edizione di cui siamo in possesso è stata realizzata in collaborazione con X by KYGO, il brand fondato dall’artista norvegese, caratterizzato da questo cinturino in silicone nero con il logo del marchio in rilievo. Un cinturino che si sporca molto facilmente, specie quando ci si allena e si suda un po’ di più, e che trattiene tantissima polvere. Fortunatamente, si tratta di un cinturino da 22 mm intercambiabile e che può dunque essere sostituito a proprio piacimento.

La cassa dell’orologio misura 42 mm, è rotonda, è realizzata in acciaio inossidabile con finitura nera opaca e presenta tre pulsanti sul lato destro. Il tasto centrale è una corona rotante che può essere utilizzata per scorrere il menu dell’app e delle notifiche recenti. In alternativa, questo tasto può comunque essere utilizzato per accedere al menu, mentre con un clic prolungato si richiama l’assistente vocale di Google. Gli altri due pulsanti possono essere personalizzati a proprio piacimento per accedere rapidamente a determinate applicazioni o funzionalità. Sempre sul lato destro c’è il microfono, un secondo microfono con funzione di riduzione del rumore è situato sul bordo superiore dell’orologio, mentre sul lato sinistro abbiamo lo speaker.

SKAGEN Falster 3 sfoggia uno schermo OLED da 1,3 pollici con bordi piatti ma dalle cornici piuttosto pronunciate. Ciò nonostante, si tratta comunque di un display nitido, luminoso, gode di una eccellente leggibilità ma soprattutto è reattivo. Io, infatti, ho preferito navigare all’interno del menù dell’orologio sfruttando le capacità del touch-screen, anziché utilizzare la corona. Abbiamo a disposizione diversi quadranti pre-installati per personalizzare il display, e se le opzioni proposte non sono di nostro gusto, possiamo scaricarne di nuove dal Play Store.

Hardware e Software

La configurazione di SKAGEN Falster 3 avviene per mezzo dell’app Wear OS di Google, che è – tra l’altro – il sistema operativo montato sul dispositivo. Non nascondo che ho avuto un po’ di problemi per configurare l’orologio dal mio iPhone, ed ho notato che, spesso, se chiudo l’app viene persa la connessione ad Internet ed avere qualche problema con l’utilizzo di app o funzionalità che prevedono una connessione attiva per poter funzionare. Dall’app possiamo anche personalizzare la nostra esperienza, scegliendo quali schede visualizzare, quali notifiche ricevere, o ancora cambiando il quadrante.

In linea generale, la sensazione che ho avuto è che Wear OS non sia poi così ottimizzato. Ha tanto, tantissimo potenziale ed è probabilmente tra i sistemi operativi per smartwatch più completi, ma porta con sé una serie di lacune che possono compromettere la nostra esperienza utente. Delle volte l’orologio ha perso la sincronizzazione con il mio smartphone, mostrandomi le notifiche con diversi minuti di ritardo; c’è qualche lag sporadico e ben due volte, in circa due settimane di utilizzo, il sistema è crashato completamente e lo smartwatch si è riavviato automaticamente.

Ed è un vero peccato perché questo orologio è davvero completo dal punto di vista delle funzionalità. Abbiamo a disposizione 8 GB di memoria per scaricare le nostre canzoni preferite ed ascoltarle quando si è offline, o comunque da utilizzare per le applicazioni che vogliamo scaricare. A tal proposito, Google Play offre tante app, servizi e persino giochi da eseguire su Falster 3, per quanto possa essere comodo e piacevole giocare da un display di così piccole dimensioni. Abbiamo la funzione di monitoraggio continuo della frequenza cardiaca, il monitoraggio dell’attività fisica e GPS integrato per il tracciamento dei chilometri percorsi e della posizione.

Abbiamo un microfono ed uno speaker, per cui possiamo rispondere a chiamate telefoniche direttamente dall’orologio o comunque interagire con l’assistente vocale di Google e sentirne le risposte, utilizzare la funzione di traduzione vocale di Google Translate, riprodurre la musica (anche da Spotify o da altri servizi simili) direttamente sull’orologio, o ancora ricevere avvisi acustici per notifiche, sveglia e timer.

L’audio è chiaro, anche se il volume non è molto alto. Ma se ci troviamo da soli in una stanza o luogo silenzioso possiamo gestire in modo adeguato le nostre chiamate telefoniche, riuscendo anche a farci sentire anche bene dal nostro interlocutore, grazie al microfono che riduce i rumori ambientali.

E’ anche presente il chip NFC per effettuare pagamenti contact-less direttamente con lo smartwatch. Insomma, davvero molto potenziale che necessità però di essere curato e perfezionato, e noi speriamo in un miglioramento con aggiornamenti futuri da parte di Google. Senza poi dimenticare il design impermeabile fino a 30 metri, e può dunque essere utilizzato mentre si è in piscina, per monitorare il nuoto, o comunque sotto la doccia, senza subire danni.

Batteria

Falster 3 presenta una batteria da 310 mAh che, però, non dura a lungo. Con modalità giornaliera attiva, e quindi con tutte le funzionalità abilitate, riusciamo difficilmente ad arrivare a sera. Specie se lo usiamo per monitorare i nostri allenamenti, un’ora di tracking riesce a consumare anche il 30-35% di autonomia. Dall’altre parte, però, abbiamo un caricabatterie magnetico che sembra funzionare piuttosto bene e ricaricare il dispositivo velocemente. Possiamo ottenere il 100% dell’autonomia in circa un’ora di ricarica.

Abbiamo comunque la possibilità di estendere la durata della batteria attivando, all’occorrenza, la modalità Estesa o la modalità Solo ora. Con la prima vengono mantenute attive solo le funzionalità fondamentali, come il monitoraggio della frequenza cardiaca, dell’attività e, se necessario, la posizione e l’NFC. Il funzionamento del Bluetooth, invece, può essere programmato secondo le proprie necessità.

La modalità Solo ora può essere attivata quando la batteria è quasi scarica. Come si potrebbe facilmente intuire dal nome, tutte le funzionalità verranno disattivate e il dispositivo funzionerà come un orologio classico, mostrando il solo orario. Abbiamo, inoltre, la possibilità di creare una modalità personalizzata e quindi stabilire manualmente quali funzionalità mantenere attive e quali no.

Conclusioni

Falster 3 è uno degli smartwatch più completi attualmente in circolazione. E’ leggero, comodo ed è ricco di funzionalità, ma ha bisogno di essere migliorato dal punto di vista software. Come ripetuto diverse volte nel corso di questa recensione, ha un grosso potenziale e con un po’ di attenzione in più da parte di Google verso il proprio sistema operativo, potrebbe essere davvero un ottimo smartwatch.

E’ un orologio che io consiglio a chi è alla ricerca di un prodotto dal design elegante e che funga come estensione del proprio smartphone, ma se siete interessati ad un’esperienza fitness consiglierei l’acquisto di uno sportwatch, molto più preciso e ricco di funzionalità e tecnologie orientate al monitoraggio dell’attività fisica e del proprio benessere, e in molti casi anche più economico. Falster 3, infatti, ha un prezzo di circa 290 euro, che non sono pochi… e considero essere un po’ altuccio per quel che offre.

SKAGEN Falster 3

283,64 EURO
7.1

Design

8.0/10

Prestazioni

7.0/10

Materiali

7.0/10

Batteria

6.5/10

Prezzo

7.0/10

Pro

  • Design elegante
  • Speaker
  • Swimproof

Contro

  • Autonomia
  • Software poco ottimizzato
  • Prezzo leggermente alto