WhatsApp-novità

Dopo anni di attività la nota applicazione Whatsapp si rinnova con un profilo completamente nuovo. Con i suoi 2 miliardi di utenti nel mondo, resta la stessa di sempre, ma con qualche novità in più. L’app che ci ha accompagnati nelle nostre conversazioni tumultuose, romantiche, giocose, è pronta per dare una svolta alla sua esistenza. Quali saranno gli elementi che cambieranno totalmente e quelli che manterranno le vecchie e conosciute caratteristiche? Scopriamolo insieme.

Whatsapp: tutte le novità dell’applicazione più utilizzata dagli utenti

Whatsapp, l’app creata nel 2009 da Jan Koum di Kiev e da Brian Acton, due ex impiegati della società informatica Yahoo!, nacque dopo un lungo periodo nella conosciuta società. Essi però mantennero il loro spirito elevato e diedero così vita a quella che oggi risulta essere l’app di messaggistica istantanea migliore al mondo.

Tra le novità vediamo:

  • Il QR.

Fino ad oggi per aggiungere un nuovo contatto su Whatsapp, l’unico modalità era inserire il suo numero manualmente. A breve, per farlo non sarà necessario altro che il suo codice QR, da inquadrare con la fotocamera dello smartphone.

  • Modalità scura per web e desktop.

Già da tempo ormai è giunta sui dispositivi Android la modalità notturna con i testi chiari su fondo nero per proteggere gli occhi. Ma ora è giunta anche su iPhone. La novità dell’ultim’ora è che finalmente potremo scegliere la modalità scura anche quando usiamo Whatsapp dal web o con l’app per computer.

  • Videochiamate

Avete notato quella strana icona che compare sull’app quando tentiamo di mandare un’immagine ad un amico? Rappresenta una telecamera con uno strano simbolo e non è altro che la funzione per fare videochiamate di gruppo con 8 partecipanti. Inoltre a breve basterà tenere premuto il suo video per visualizzarlo a schermo intero, lasciando gli altri sullo sfondo.

La costanza dei due ideatori di Whatsapp ci dimostrano che nella vita, se ci si arrende al primo successo, non si avrà più il coraggio di continuare a correre per spiccare il volo.