ritorno-dinosauri

La domanda più frequente dei bambini, e non solo, riguarda il possibile ritorno dei dinosauri. C’è una probabilità che questi possano nuovamente far parte delle nostre genti? Ma Susie Maidment, una paleontologa di vertebrati al Museo di storia naturale di Londra, non ha pensato due volte a farci tornare con la testa sulle spalle. La donna ha dichiarato che non c’è alcun nesso con la zanzara rimasta incastrata nell’ambra. In che senso?

“Abbiamo zanzare e mosche mordaci dai tempi dei dinosauri, e loro sono conservate nell’ambra”, ha dichiarato Maidment in una dichiarazione. “Ma quando l’ambra conserva le cose, tende a preservare la buccia, non i tessuti molli, così non si ottiene il sangue conservato all’interno delle zanzare nell’ambra.”, e prosegue: “Anche se abbiamo quello che sembra essere sangue di zanzare di 50 milioni di anni, non abbiamo trovato DNA, e per ricostruire qualcosa, abbiamo bisogno del DNA.”

Dinosauri: cosa dichiara la teoria di Jamal Nasir?

D’altro canto Jamal Nasir, un genetista dell’Università di Northampton nel Regno Unito, ha affermato: “L’evoluzione è in gran parte stocastica [determinata a caso], e l’evoluzione non deve necessariamente andare in avanti, potrebbe avere più direzioni. Direi che tornare ai dinosauri è più probabile che avvenga al contrario, perché i blocchi costitutivi sono già lì.”

Inoltre, secondo Maidment i rettili in questione non si sono mai completamente estinti. Gli uccelli si sarebbero evoluti dai dinosauri, e quindi in stretta definizione biologica, ha le stesse caratteristiche anatomiche.

“Dicono che gli esseri carnivori del passato  si sono estinti, ma solo i dinosauri non-aviari si sono estinti. Gli uccelli sono dinosauri e gli uccelli si stanno ancora evolvendo, quindi vedremo sicuramente nuove specie di uccelli in evoluzione che saranno nuove specie di dinosauri”.