apple-futuri-airpods-salute

Apple, come molte altre società di questo settore, offre un catalogo di diversi dispositivi. Dagli smartphone ai portatili, dal tablet agli smartwatch. Soprattutto quest’ultimi si sono trasformati per essere in un qualcosa che da supporto all’utente in un senso molto pratico: fornire informazioni sul proprio stato di salute. Secondo questa linea di pensiero, il colosso statunitense vorrebbe fare lo stesso anche con gli AirPods.

Detto questo, come è possibile rendere delle cuffie wireless in grado di fornire dati del genere? Apparentemente Apple ha incaricato ASE Technology di riuscirci. Più nello specifico, la richiesta è nella produzione di sensori di luce ambientale. Dovrebbero risultare utili nella lettura del conteggio dei passi, del movimento della testa e nell‘interpretare la frequenza cardiaca.

 

Apple: la prossima feature degli AirPods

Se già si conosce tutto questo, la difficoltà dove sta? Nelle dimensioni. Allo stato attuale, questi sensori, che sono già stati visti in altri dispositivi come i Galaxy S9, non permetterebbero agli AirPods di mantenere le dimensioni a cui siamo abituati. A questo punto si potrebbe ipotizzare due vie.

L’affidamento ad ASE Technology serve per trovare un’alternativa più piccola rispetto alla tecnologia già conosciuta. L’altra via riguarda la possibilità di vedere una trasformazione radicale del design degli AirPods. Quest’ultima sembra molto poco probabile, quindi ci si aspetta un semplice avanzamento tecnologico.

Se mai questa feature arriverà sul mercato, la coppia di soli AirPods e Apple Watch potrebbero fornire una vasta gamma di informazioni sullo stato di salute dell’utente. Considerando che in passato è successo più volte di vedere la vita salvata di qualcuno grazie a un orologio della serie, sarà interessante vedere cosa succederà.