wifi gratis senza TIM, WINDTRE, VodafoneNon c’è niente di più snervante che un WiFi lento. Pensare che una connessione non risponda ai comandi della rete è deleterio. Può succedere in qualsiasi momento. Durante uno dei nuovi episodi della nuova stagione di Stranger Things, mentre ascoltiamo la Discovery Week su Spotify, a Fortnite mentre l’avversario ci punta contro un fucile d’assalto. In ogni caso veniamo infastiditi dal logo della clessidra che si può eliminare agevolmente attingendo a questi trucchi. Scopri come fare per ottimizzare la tua linea Internet.

 

WiFi bloccato o lento: ecco i segreti usati dagli esperti per avere sempre massima velocità

Diversi fattori possono influenzare stabilità e velocità di una connessione WiFi. Rispetto ad una linea cablata tipo Ethernet un network senza fili risente di alcuni colli di bottiglia che si creano in specifiche condizioni. Anche pochi centimetri in più dal router principale possono pregiudicare l’uso della rete. Oltre questo mettiamoci pure il fatto che sempre più dispositivi usano il wireless e che con la quarantena sono aumentati i tempi di connettività. Per uscire fuori da queste situazioni basta usare queste linee guida.

  • Orari: usa Internet dalle 4 alle 7 dl mattino per i tuoi download ed i compiti impegnativi. Rispetto alla fascia oraria di picco (12 – 22) il traffico è meno intenso.
  • Configurazione: app gratuite offrono il monitoraggio WiFi. Si può scoprire il canale usato e quanto questo sia stabile nel tempo. Si nota che le reti WiFi 2.4 GHz adiacenti possono degradare il segnale. Meglio cambiare canale radio oppure scegliere la meno congestionata rete 5 GHz, più veloce ma con minore portata in termini di distanza.
  • Aggiornamenti: conviene sempre pianificare gli aggiornamenti allo stesso modo del paragrafo orari. I pacchetti in update possono diventare importanti su Android, iOS e Windows. Aggiornamenti cumulativi o per applicazioni scaricano montagne di dati e rallentano il flusso dei Mbps a nostra disposizione. Rinviamoli a sera oppure a tarda notte.
  • Software meno usati: app poco usate dal pubblico non vuol dire meno valide. Lo prova Telegram, una spanna sotto WhatsApp ma ugualmente valida (se non, per certi versi, superiore). Ottimi esempi del momento sono Roundee e Slack da usare in alternativa a Skype e Drive per la gestione del telelavoro.

Tutti questi consigli possono sempre tornare utili. Intanto gli utenti entusiasti scoprono la funzione innovativa dovuta al WiFi Direct.