truffe carte di credito e bollette energetiche

Una lunga operazione portata avanti dalle autorità competenti ha oggi rivelato una truffa ai danni di Enel Energia ed altre imprese fornitrici. Grazie alle indagini, finalmente si è riuscito a risolvere il dilemma della bollette troppo leggere o, in alcuni casi, totalmente assenti presso alcune abitazioni. Stando alle dichiarazioni effettuate dalle forze dell’ordine, tutto ciò era stato archiviato grazie al ricorso di strumenti specifici, in grado di contraffare il contatore in maniera quasi magistrale.

Purtroppo non è la prima volta che analoghe vicende si verificano: già in passato diversi arresti erano stati effettuati in tal merito sebbene riguardassero, in particolar modo, i proprietari di attività economiche. In ogni caso, con l’avanzare delle investigazioni sono emersi anche ulteriori dettagli, vediamo quali

Enel Energia:  contatori manomessi per non pagare più le bollette, ecco cosa è accaduto nello specifico

Le ultime notizie rilasciate in merito all’accaduto hanno svelato, oltre all’arresto di cittadini in diverse zone d’Italia, anche modalità importanti attraverso cui i contatori sono stati contraffatti. In alcuni casi lo strumento adoperato è stato quello del magnete, storico e fedele compagno di questa truffa, mentre in altri è stata adoperata della strumentazione specifica e fintroppo professionale. Proprio in merito a questo ultimo punto sono nati diversi dubbi che alludono al coinvolgimento di personale interno alle aziende fornitrici, ma tutto ciò deve essere ancora confermato o smentito.

Ovviamente le indagini stanno proseguendo e, dunque, presto si avrà un responso. In ogni caso, se il problema delle bollette troppo alte vi affligge, manomettere un contatore non è la soluzione e soprattutto non è conveniente nel momento in cui si viene scoperti. Per risolvere questa problematica, quindi, vi suggeriamo che Enel Energia ha appena dato il via ad un nuovo contratto che regala 3 ore di energia ogni giorno: ecco tutti i dettagli.