raiL’abolizione del Canone Rai e del Bollo Auto è una notizia che sta facendo discutere e sognare tantissimi consumatori da ormai diversi mesi, ma cosa c’è di vero dietro ad una simile prospettiva e possibilità? conosciamo nel dettaglio prima il significato delle tasse più odiate, proprio per capire se possano essere effettivamente abolite oppure no.

Il bollo auto è stato definito in vari moditassa di circolazione o tassa di possesso di un’automobile, indipendentemente da come lo si voglia chiamare, viene riscosso direttamente dalle Regioni e corrisponde ad una cifra variabile in relazione alla potenza dell’auto di cui siete in possesso. Annualmente porta allo Stato un guadagno di oltre 6 miliardi di euro.

Il canone Rai viene utilizzato per finanziare la TV di Stato, ha un costo di 100 euro all’annuo per tutti rateizzato nelle bollette dell’energia elettrica, per un gettito fiscale di 1,5 miliardi di euro all’anno (solamente gli over 75 o chi percepisce un reddito inferiore ai 7000 euro può non pagarlo).

 

Canon Rai e Bollo Auto: la verità che fa tremare gli italiani

Il periodo che stiamo vivendo è tutt’altro che florido, il debito pubblico ha raggiunto livelli inimmaginabili fino a qualche mese fa, di conseguenza lo Stato Italiano sta facendo di tutto per limitare le spese, o ancora meglio per guadagnare il guadagnabile, senza andare ad aumentare l’IVA.

Considerando quindi che annualmente le suddette tasse generano un gettito fiscale di oltre 7,5 miliardi di euro, è impensabile anche solo credere lontanamente che, sopratutto in questo periodo, lo Stato se ne possa privare.