xiaomi-redmi-note-vendite

Quando si parla di certi produttori di smartphone, Samsung, Huawei e Apple per intenderci, è facile sentire parlare di grandi numeri. Quando si tratta di altri nomi un po’ meno e per questo certi successi vanno sottolineati. Prendiamo per esempio Xiaomi. La compagnia cinese è riuscita a vendere ben 10 milioni di unità della serie Redmi Note 8 in appena tre mesi. Numeri grossi dovuti principalmente al gradimento sia del modello base che di quello Pro.

Questo numero è l’insieme delle vendite globali. Un risultato eccezionale tanto che Xiaomi ha deciso di provare ulteriormente il suo prodotto offrendo sconti sul modello base da 6 GB di RAM e 128 GB di spazio d’archiviazione interno; solo in Cina però. La compagnia ha rivelato che sta vendendo ben 110.000 unità al giorno, e sta andando avanti da 90 giorni. Il record è stato raggiunto un mese prima rispetto alla serie Redmi Note 7.

 

Xiaomi e i grandi numeri

In realtà dovremmo essere abituati a questo genere di successo quando si parla di Xiaomi. Dietro i colossi sopracitati c’è proprio quest’ultima. Di recente però non stava andando tutto bene visto che i rapporti trimestrali sottolineavano qualche leggera inflessione verso il basso. Di sicuro però, ora c’è solo da festeggiare e ci sono anche buone speranze per un altro annuncio, Redmi K30.

La serie sarà composta da un paio di varianti, quella base e la Pro. Entrambe dovrebbe arrivare domani e il Pro dovrebbe essere il primo modello con supporto 5G venduto tramite il marchio secondario di Xiaomi, Redmi per l’appunto.