Google Stadia

Possiamo finalmente annunciare che il giorno della rivoluzione gaming è arrivato. Il colosso di Mountain View ha finalmente lanciato anche in Italia il proprio servizio chiamato Google Stadia.

Il suo arrivo ha creato molto scompiglio e molte domande tra gli utenti, alcuni di loro lo hanno paragonato a Netflix dei videogiochi, mentre altri a servizi in abbonamento di Miscrosoft e Sony. Scopriamo i dettagli del nuovo servizio.

 

Google Stadia è finalmente sbarcato anche in Italia

Nonostante le prime impressioni tra utenti e professionisti, la domanda principale che tutti si sono fatti è una: quanto costa? ci sarà una versione gratuita?. Partiamo dal principio, Google Stadia è un servizio di giochi in streaming che permette di giocare sfruttando l’infrastruttura server del colosso. All’utente non è quindi richiesto alcun requisito di calcolo o rendering 3D, basta possedere un dispositivo abilitato e una buona connessione internet per giocare, oltre ad un controller ovviamente.

I giochi si dovranno acquistare e Google includerà periodicamente, per i titolari di abbonamento Stadia Pro, dei giochi gratuiti, così come accade per la maggior parte di piattaforme gaming. Si potrà giocare a Stadia attraverso un Chromecast Ultra, tramite PC o laptop e tramite smartphone. Al momento del lancio saranno supportati solamente i dispositivi Pixel 3, Pixel 3A, XL, 3 e molti altri.

Google Stadia è stato lanciato con una sola versione, la Pro, al prezzo di 9.99 euro al mese. L’azienda ha dichiarato che nel corso del prossimo anno verrà lanciata anche una versione gratuita denominata Stadia Base che, a differenza della Pro, arriverà ad un massimo di 1080p ma sempre su 60fps. Non ci resta che provare il servizio prima di esporci dando giudizi! e voi lo proverete?.