pianeti con due soli via lattea

Secondo le ultime scoperte degli astronomi NASA, tra i vari esopianeti scoperti della Via Lattea ce ne sono moltissimi che fanno parte di sistemi stellari a due o più Soli. Come nella fantascientifica terra degli Skywalker Tatooine in Star Wars, la ricerca ritiene che dei 1.300 sistemi planetari studiati oltre il 15% di essi ha più di una stella.

Il risultato del lavoro dell’astrofisico Markus Mugrauer dell’Università Friedrich Schiller di Jena è stato pubblicato sulla rivista “Monthly Notices of the Royal Astronomical Society”. Lo scienziato ha commentato:i sistemi con più stelle sono molto comuni nella Via Lattea. Se poi includono dei pianeti, aggiunge, è particolarmente interesse studiarne le caratteristiche e confrontarle con quelle dei sistemi planetari che hanno soltanto un sole, come il nostro”.

 

Via Lattea: scoperti diversi pianeti con due soli all’orizzonte

La ricerca è stata possibile raccogliendo i dati del telescopio spaziale Gaia dell’Agenzia Spaziale Europea, e Mugrauer ha scoperto dei 1.300 sistemi analizzati 176 sono formati da due stelle, 27 ne hanno tre e uno ne ha addirittura quattro.

I soli che sorgono all’orizzonte di questi esopianeti non sono tutti uguali, ma generalmente sono stelle molto diverse fra loro nella massa e nella luminosità. Ci sono differenze anche nella temperatura e nello stadio di evoluzione, e le distanze che le separano dalle compagne vanno da 20 a 9.000 Unità Astronomiche (una UA è la distanza che separa Terra e Sole, ovvero 150 milioni di Km).

L’obiettivo futuro di Markus Mugrauer è studiare le caratteristiche di questi sistemi planetari unendo le forze con altri team di lavoro:”uniremo i risultati con quelli di una campagna di osservazione internazionale che stiamo conducendo sullo stesso tema in Cile“, riferendosi all’Osservatorio Paranal in Sud America.