Canone Rai e Bollo Auto sono tra i temi più caldi di questo fine 2019 e sono sempre di più gli utenti che cercano in Rete delle anticipazioni sul cosa aspettarsi per il prossimo anno.

Cominciamo proprio dal Canone Rai, che è stato nuovamente confermato, mandando in frantumi le speranze di milioni di italiani che puntavano in una sua abolizione. Anche per il prossimo anno, dunque, tutti coloro che sono in possesso di un apparecchio televisivo sono tenuti al pagamento dell’imposta, il cui importo di 90 euro viene addebitato a rate nella bolletta luce (9 euro al mese o 18 euro ogni due mesi).

Anche per il prossimo anno sono stati previsti alcuni casi di esenzione dal pagamento del Canone Rai. In particolare, questo riguarda chi non possiede alcun apparecchio televisivo (necessario presentare un’autocertificazione), chi possiede un secondo immobile, gli over 75, i soggetti con reddito annuo inferiore ai 6.713,98 euro, proprietari di immobili concessi in locazione, i militari delle Forze Armate, i diplomatici ed gli appartenenti alla NATO. In questi casi, sarà possibile richiedere l’esenzione dal pagamento attraverso la Dichiarazione Sostitutiva.

Bollo Auto, tra annullamenti e sconti. Ecco tutte le novità

E per quanto riguarda il Bollo Auto, invece? Anche in questo caso abbiamo delle novità. Anzitutto, con il decreto “strappa-cartelle” è stata imposta la cancellazione d’ufficio di tutto i bolli auto non pagati dal 1° Gennaio del 2000 al 31 Dicembre del 2010 fino a un importo massimo di 1.000 euro. Questo provvedimento ha ovviamente scatenato una vera e propria rivolta da parte di chi ha sempre pagato la tassa automobilistica.

Inoltre, si avvicina il termine ultimo per la riscossione del mancato pagamento per il bollo auto del 2016. Entro il 31 Dicembre di quest’anno, le Regioni dovranno contestare il mancato pagamento trasmettendo l’apposita notifica all’automobilista. La legge prevede, infatti, che il bollo auto venga prescritto in tre anni a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo al pagamento.

Infine, una ultima novità riguarda gli automobilisti della Lombardia. La Regione, infatti, ha pensato di introdurre uno sconto del 10-15% per chi effettua il pagamento del bollo auto tramite il proprio conto corrente. Davide Caparini, assessore al Bilancio, finanza e semplificazione, scrive a tal proposito su Facebook: Stiamo lavorando a nuovi incentivi su #bollo auto e altre entrate regionali per alleviare il carico fiscale dei lombardi.

Stiamo lavorando a nuovi incentivi su #bollo auto e altre entrate regionali per alleviare il carico fiscale dei lombardi.#RegioneLombardia #LombardiaAlLavoro #Lombardia #repubblica

Posted by Davide Caparini on Sunday, 3 November 2019