L’erede del tanto acclamato e venduto Realme 3 Pro, il primo device della casa uscito giusto pochi mesi fa, è arrivato. Si chiama Realme 5 Pro, si colloca in un segmento di mercato in cui c’è sempre bisogno di concorrenza e dove i produttori alzano l’asticella della qualità di mese in mese, di device in device.

Interessante notare come l’azienda cinese, nata da una costola di Oppo, sta producendo uno smartphone Best-Buy dopo l’altro. Con questa soluzione, nella variante 8GB +128 a 249 €, l’azienda aggredisce il mercato, entrando in lotta aperta e dichiarata contro Samsung A40, Honor 20 Lite, Huawei P30 Lite, Xiaomi Redmi Note 8 Pro e molti altri.

Design ed estetica

Le dimensioni del dispositivo sono contenute: 157×74,2×8,9 mm di spessore. Il peso dichiarato è di 184 grammi. Si impugna bene, grazie anche ai materiali, premium alla vista ma economici al tatto. La scocca è in plastica, mentre il display è un bel pannello da 6.3″ in risoluzione FullHD+ che copre il 90,6% della porzione dello schermo con un piccolo notch a goccia che cela la fotocamera anteriore. A proteggere il tutto, vi è un vetro Corning Gorilla Glass 3.

Troviamo ai lati il classico bilanciere del volume, il tasto per l’accensione e lo spegnimento del dispositivo, il vano per sim + microsd, mentre nella parte inferiore è presente lo speaker (non stereo), il buco per la ricarica mediante usb di tipo C e la porta jack da 3.5mm per collegarci le cuffie cablate.

Sensori

Sul retro del device, oltre alle 4 fotocamere e il flash led, vi è il sensore per l’impronta digitale: sempre veloce e fulmineo, come Opp…OPS, Realme ci ha abituato. La connettività è completa; dal WiFi a/b/n/g/ac anche se la mancanza dell’NFC nel 2019 si fa sentire perfino su un device di fascia medio-bassa. In compenso troviamo la radio FM.

Batteria e caratteristiche tecniche

La batteria da 4050 mAh, unita ad un processore Snapdragon 712 e una GPU Adreno 616, risulta essere performante e in grado di garantire diverse ore di utilizzo del device senza bisogno di ricarica. La Ram e lo storage variano in base al prezzo. Si parte dalla variante con 4 GB di Ram e 64 GB di spazio interno a 199 € per completare il tutto con la versione top con ben 8 GB di Ram e 256 GB di storage. Decisamente azzeccata e proposta ad un prezzo concorrenziale: 249 €.

Fotocamere

Anteriormente trova posto una fotocamera da 16 Megapixel con apertura f 2 che regala scatti discreti perla fascia di prezzo a cui viene venduto il device. Le quattro fotocamere posteriore invece, da 48+8+2+2 Megapixel (sensore principale, grandangolare, telefoto e ToF) risultano essere sottotono, soprattutto se paragonate a quella dei prodotti della rivale Xiaomi. Buoni i video, ma non fanno impazzire. Interessante la scelta di spingersi fino al 4K a 30 fps con il sensore principale del modulo fotografico posteriore.

Realme 5 Pro: conclusioni

Noi suggeriamo di acquistare la variante con 8 GB di Ram e 256 GB di storage interno al prezzo consigliato di 249 €. Magari aspettando il crollo del device sul Web e qualche occasione legata all’imminente Black Friday o al Natale, potrebbe diventare il regalo perfetto da regalare e “autoregalarsi” a cifre più contenute di quelle attuali (che sono già ottime). Il link per l’acquisto diretto su Amazon è questo, e ci sentiamo di promuovere questo piccolino. Ottimo sforzo, e i risultati sono già evidenti. E voi? Siete rimasti affascinati dal Realme 5 Pro? Fatecelo sapere nei commenti.

Realme 5 Pro

249.00 €
7.7

Materiali

6.5/10

Prestazioni

7.5/10

Prezzo

9.0/10

Design

6.5/10

Dimensioni

9.0/10

Pro

  • Display
  • Ergonomia e usabilità ad una mano
  • Rapporto prestazioni/prezzo

Contro

  • Design datato
  • Scocca in plastica
  • Comparto fotografico e video sottotono