Gli hacker oggigiorno le pensano tutte per derubare il prossimo. Dopo i numerosi tentativi di attacchi phishing, smishing e le numerose frodi che passano sul Web, son tornati all’attacco con un metodo del tutto innovativo. Come tutte le scoperte che nascono con uno scopo nobile, è stato subito malcapito un particolare cavo lightning (che ha tutto l’aspetto di un classico cavetto per iphone/ipad), ma che in realtà consentirebbe ai cyber criminali di accedere da remoto al device della vittima. Di cosa stiamo parlando?

E’ stato definito “O.MG Cable” per due motivi: il primo è per ricordare l’esclamazione “Oh My God” e in secondo luogo richiama le iniziali del creatore, MG. L’esperto di sicurezza ha dichiarato con un post su Twitter, di aver avviato la produzione di questo pericolosissimo prodotto, il quale nasconde al suo interno un hotspot wireless che può entrare nelle risorse del singolo smartphone/tablet. Ora, che venga usato per scopi utili o per poco nobili, starà ai singoli utilizzatori, tuttavia ha suscitato non poche polemiche.

Leggi anche:  Vodafone propone iPhone 7 a rate da 8.99 euro al mese senza anticipo

iPhone: il cavo O.MG nasce per scopi nobili

E’ stato presentato durante il Def Con 2019 quando il prodotto era ancora allo stato embrionale ed artigianale. Tuttavia era già in vendita al costo di 200 dollari e lo scopo di tale gadget era quello di dare accesso da remoto ad una serie di comandi per utilizzar il device a distanza.

Mettiamo caso però che venisse utilizzato dalle autorità stesse o dai malviventi. La vittima non sospetterebbe nulla in quanto il cavo ha l’aspetto e il funzionamento di un classico accessorio Apple, ma con questa “sorpresa” all’interno.

Il cavo O.MG è stato prodotto dall’azienda di esperti informatici Hak5, e hanno realizzato un prodotto malevolo estremamente nascosto”, stando alle loro parole lette sul sito. E’ stato progettato però per studio e analisi e per il lavoro dei Red Team. Per chi non lo sapesse, sono dei “cyber hacker” legali che testano la vulnerabilità dei servizi di aziende o istituzioni allo scopo di ricercare eventuali falle e migliorare la sicurezza.