Google è nato ventun’anni fa e da allora ha fatto tanta strada fino a diventare il colosso che è adesso. Nel banner in alto potete notare com’era diversa l’homepage all’inizio. Adesso è molto più dinamica e ricca di contenuti, ma racchiusi in una grafica semplice.

La prima homepage di Google risale al 1998, quando è nato ufficialmente il sito e tutto sembrava diverso. Ci sono parti della vecchia versione del sito con un design simile ad ora per quanto riguarda i colori. Molto diversa, invece, la barra di ricerca. Tutto il resto è abbastanza differente. Innanzitutto, come potrete notare, la scritta Google era seguita da un punto esclamativo, oggi completamente scomparso.

Con il passare del tempo, la pagina di ricerca è diventata in realtà più semplice, eliminando le “ricerche speciali” e permettendo di iscriversi alla newsletter. Ma, naturalmente, quell’aspetto semplice nasconde la vasta complessità che è alla base di Google oggi, inclusa l’opzione di completamento automatico che indovina abilmente ciò che potresti cercare e i risultati di ricerca in tempo reale che ti mostrano informazioni ancor prima di digitare.

Leggi anche:  Google: Password Checkup per proteggere il proprio account

Google è nato vent’anni fa fino a diventare una delle aziende più importanti del momento

La storia ufficiale di Google è iniziata nel 1995, presso la Stanford University, dove i fondatori Larry Page e Sergey Brin si sono incontrati per la prima volta. Inizialmente, si diceva che la coppia fosse in disaccordo praticamente su tutto. Alla fine, tuttavia, furono in grado di lavorare insieme e creare un sito web chiamato Backrub.

Presto il nome di quel sito web è stato cambiato in Google. Quel nome è stato scelto dal numero 1 seguito da 100 zeri, un tentativo di riflettere la coppia. Da lì, Google ha continuato a crescere. Ha ricevuto il suo primo investimento, per $ 100.000, nell’agosto 1998, segnando uno dei suoi molti compleanni. Anche la tecnologia utilizzata è migliorata dal primo server.