La connessione dati dei nostri smartphone e dispositivi mobili garantisce prestazioni e velocità, oltre che “bundle” con decine di Giga al mese per gli utenti. Non solo su smartphone ma anche su tablet e altri device, le reti mobili diventano sempre più la prima scelta in termini di connessione per i clienti.

Col passare dei mesi e soprattutto con l’arrivo del 5G, si ipotizza che le reti da mobili diventeranno sempre più veloci delle reti domestiche WiFi. Con l’immissione della nuova tecnologia infatti, i produttori investiranno sempre meno sul WiFi, portandolo lentamente al declino.

OpenSignal, società che si occupa di mappare la copertura delle reti mobili e domestiche in tutto il globo, ha effettuato uno studio sulle diverse connessioni (e sul loro utilizzo) in tutto il mondo. E’ emerso che in ben 33 Paesi le reti mobili sono più veloci e potenti del WiFi. In Paesi come Libano, Oman, Repubblica Ceca, Grecia, Australia la velocità del segnale supera i 10 Mbps.

Leggi anche:  Vodafone arriva primo sul 5G: finalmente attivo in 5 città Italiane

In tutto il resto del mondo invece, il WiFi vince su tutti i fronti. Caso unico quello di Hong Kong, dove troviamo punte di velocità della rete a ben 53,5 Mbps, quando invece in tutto il mondo la velocità media è di 14,7 Mbps.

La posizione dell’Italia nella classifica di OpenSignal

Nel nostro Paese la connessione con dati mobile è la più veloce, se prendiamo in considerazione soltanto la rete 4G. Il Gap con la rete domestica WiFi non è eccessivo: si parla di soli 2,8 Mbps di differenza.